Stretching

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

alexw3b
Principiante
Principiante
Messaggi: 32
Iscritto il: 06 set 2011, 11:27

Stretching

Messaggio da alexw3b » 22 lug 2012, 11:37

Salve, leggevo su alcuni siti che lo stretching prima di iniziare a suonare è obbligatorio. Secondo voi è vero o no?


Meg
Principiante
Principiante
Messaggi: 22
Iscritto il: 16 lug 2012, 22:18

Re: Stretching

Messaggio da Meg » 22 lug 2012, 21:26

Sicuramente quando inizio a suonare la mia performance non è un gran che, e dopo un po' che la mano si scalda va sicuramente meglio
è un esercizio fisico in piena regola, dopo tutto, secondo me di pari passo con lo stretching ci va, appunto, il "riscaldamento"
esercizi specifici non te ne saprei consigliare, ma magari qualche scala prima di cominciare ci sta..

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Stretching

Messaggio da Tritvr17 » 23 lug 2012, 01:14

Io svolgo regolarmente ogni giorni prima di suonare qualche esercizio di stretching. Se per di più ho una serata prima dedico solo un'oretta allo stretching, riscaldamento e tecnica.

Non è ovviamente obbligatorio... ma, perchè non doverlo fare? Aiutano la tua mano a non affaticarsi, nonchè migliorano la velocità d'esecuzione e soprattutto la precisione la precisione di esecuzione! Basta pensare semplicemente ad un corridore.. prima di dover svolgere 5 minuti di gara, esegue 1, 2 ore di riscaldamento per migliorare la propria prestazione ed evitare strappi o stiramento muscolari!
Per di più esercizi di stretching diventano necessari per i chitarristi jazz fusion, come dovrebbero arrivare ad eseguire determinati cluster? O determinati soli che prevedono l'esecuzione di intervalli come fossero "voli pindarici"
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
IbanezAlForno
Esperto
Esperto
Messaggi: 823
Iscritto il: 24 giu 2010, 12:42
Località: Arese (Mi)

Re: Stretching

Messaggio da IbanezAlForno » 23 lug 2012, 14:57

Quoto Tritvr17, da fare sempre con moderazione e con le dovute pause se si ritengono necessarie :ciao:
Gibson Les Paul Traditional 2013
Jackson RR24
Blackstar HT Dual
Overdrive clone 808 (kit acquistato su internet)
Xotic BB preamp
Boss DD-3 (digital delay)
Dunlop Cry Baby gcb 95
Anche io (di solito) uso la funzione cerca °-°

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Stretching

Messaggio da rhapsody » 23 lug 2012, 15:24

Io penso che, prima di una serata, possa essere utile strimpellarsi qualcosa per riscaldarsi un po'. Però, se parliamo di veri e propri esercizi di stretching, mi sembra che ci sia il rischio di arrivare a confondere un'arte con uno sport.


blacky123
Maestro
Maestro
Messaggi: 1949
Iscritto il: 26 ago 2011, 18:33

Re: Stretching

Messaggio da blacky123 » 23 lug 2012, 15:51

Se devo essere sincero, e dal basso delle mie conoscenze, forse è meglio un buon riscaldamento, progressivo e con posizioni che vanno gradualmente allargandosi. Quindi una sorta di stretching funzionale.
Se devo ragionare da sportivo (e quindi applicando le metodiche sportive alla chitarra), lo stretching fatto a freddo non va bene (come non va bene per lo sport). E' sempre comunque necessario riscaldarsi prima dello stretching. E poi fare lo stretching sulla chitarra si può, con - come detto - posizioni sempre più larghe (anche dita a tasti alternati, ad esempio), accordi che impegnano diversi tasti e traslati in posizioni che vanno dallo stretto al largo. Il riscaldamento e lo stretching vanno fatto in modo funzionale per avere l'efficacia massima.
Questo per me.
:ciauz:

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Stretching

Messaggio da Tritvr17 » 23 lug 2012, 15:56

IbanezAlForno ha scritto:Quoto Tritvr17, da fare sempre con moderazione e con le dovute pause se si ritengono necessarie :ciao:
Giustissimo!
rhapsody ha scritto:Io penso che, prima di una serata, possa essere utile strimpellarsi qualcosa per riscaldarsi un po'. Però, se parliamo di veri e propri esercizi di stretching, mi sembra che ci sia il rischio di arrivare a confondere un'arte con uno sport.
Non sono d'accordo! Finiamola con lo stereotipo che l'arte è solo questa magica e divina intuizione! Arte significa ANCHE sistema, e la musica in quanto arte significa genialità ma significa anche matematica (vedere Bach, Stravinskij etc.).
E poi perchè lo sport non dovrebbe essere un'arte? Chiedilo a chi dedica la vita al nuoto sincronizzato o alla danza ritmica!! Sfido chiunque a dirmi che quella non è arte! Come la musica anche lo sport presenta queste due componenti: genialità e studio!

E' chiaro che lo stretching non deve diventare un esercizio fine a se stesso.. sarebbe perfettamente inutile e sarei d'accordo con te. Deve esser ovviamente FUNZIONALE.. ma non vedo "pecca" nel dedicare molto tempo allo stretching e al riscaldamento (basti guardare alcuni dei più validi metodi di studio ad oggi presenti in commercio, tutti dedicano una sezione di studio al riscaldamento e di conseguenza allo stretching).
Chitarristi come Holdsworth (lui si che è stato uno dei chitarristi più innovativi ed importanti della storia) non avessero fatto dello stretching un loro "must" non avrebbero rivoluzionato in positivo il playing chitarristico.. come avrebbe potuto eseguire determinati cluster?!
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

blacky123
Maestro
Maestro
Messaggi: 1949
Iscritto il: 26 ago 2011, 18:33

Re: Stretching

Messaggio da blacky123 » 23 lug 2012, 16:03

rhapsody ha scritto:Io penso che, prima di una serata, possa essere utile strimpellarsi qualcosa per riscaldarsi un po'. Però, se parliamo di veri e propri esercizi di stretching, mi sembra che ci sia il rischio di arrivare a confondere un'arte con uno sport.
IO quoto, però con precisazioni. Purtroppo se parliamo di muscoli e tendini inevitabilmente andiamo sullo sportivo, anche per un musicista.

Però quando parliamo di riscaldamento e stretching funzionali (che sono concetti avanzati di tipo sportivo) non andiamo affatto lontano da quello che dice Rhapsody.

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Stretching

Messaggio da Tritvr17 » 23 lug 2012, 16:10

blacky123 ha scritto:
rhapsody ha scritto:Io penso che, prima di una serata, possa essere utile strimpellarsi qualcosa per riscaldarsi un po'. Però, se parliamo di veri e propri esercizi di stretching, mi sembra che ci sia il rischio di arrivare a confondere un'arte con uno sport.
IO quoto, però con precisazioni. Purtroppo se parliamo di muscoli e tendini inevitabilmente andiamo sullo sportivo, anche per un musicista.

Però quando parliamo di riscaldamento e stretching funzionali (che sono concetti avanzati di tipo sportivo) non andiamo affatto lontano da quello che dice Rhapsody.
Beh ma è ovvio che il musicista deve stare attento in modo anche oculato alle fasce muscolari che utilizza nel suonare. Quanti musicisti si son beccati tendinite e quant'altro! E' chiaro che lo stretching e tutte gli altri esercizi di riscaldamento non devono servire ad acutizzare i dolori muscolari! Devono prevenirli! Sfido un tournista che in un mese dovrà fare 8 serate a non svolgere tali esercizi! Dopo ore di live e dopo un paio di serate può andarsi a ricoverare!
E' chiaro dunque che deve essere funzionale! D'altronde lo stretching nasce solo in virtù di questo, non avrebbe in caso contrario senso!
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Stretching

Messaggio da rhapsody » 23 lug 2012, 16:28

Il senso del mio intervento era questo (probabilmente non mi sono spiegato bene :Very Happy: ):
- da un lato, per poter suonare al meglio, è necessario un minimo di riscaldamento muscolare perché è chiaro a tutti che, appena prendiamo in mano una chitarra, non rendiamo al meglio delle nostre possibilità ma abbiamo bisogno di riscaldarci un po';
- dall'altro penso che la bellezza di una esecuzione sia data anche dall'interpretazione che uno dà a ciò che suona, a quel non so che che di distingue due esecuzioni apparentemente uguali. Quindi penso che, per poter dare il meglio di noi stessi dal vivo, sia meglio non suonare al massimo delle nostre capacità tecniche (e quindi non vedo grossi problemi di affaticamento muscolare) ma sia meglio suonare a quel livello tecnico che noi possiamo controllare totalmente e col quale quindi possiamo dare il massimo di espressività a ciò che suoniamo.

Avatar utente
Tritvr17
Maestro
Maestro
Messaggi: 5805
Iscritto il: 11 lug 2008, 11:00
Località: CT

Re: Stretching

Messaggio da Tritvr17 » 23 lug 2012, 16:38

Certo! Sono d'accordo con te è chiaro che è inutile forzare ciò sul quale non siamo diciamo "sicuri" di saper controllare a pieno durante un'esecuzione!
Il discorso che facevo io, probabilmente ci siamo fraintesi, era che ovviamente uno studio costante di esercizi di riscaldamento, di stretching, come d'altronde la velocità, precisione dei bending etc etc tutti questi aspetti prettamente tecnici possono migliorare tantissimo il nostro playing, lo portano ad evolversi! è chiaro però che devono sempre essere, come ben dicevi tu, funzionali.
"Mi piace il brivido della Vittoria, ma senza l'agonia della sconfitta questa é sicuramente meno gratificante"- D.Negreanu
"Il Tocco è come il Vino"- V.Distefano

La funzione "Cerca" è tua amica!!

Avatar utente
rhapsody
Esperto
Esperto
Messaggi: 691
Iscritto il: 15 mag 2011, 21:37

Re: Stretching

Messaggio da rhapsody » 23 lug 2012, 19:33

Tritvr17 ha scritto:Il discorso che facevo io, probabilmente ci siamo fraintesi ......
Si ci siamo fraintesi, avevo letto gli interventi talmente velocemente che avevo capito si parlasse solo di esecuzioni dal vivo, non di ogni volta che prendiamo in mano la chitarra :Very Happy: :Very Happy: :Very Happy:
Naturalmente anch'io sono d'accordo sull'importanza dell'esercizio tecnico, ciò che volevo dire è che, se si vuole migliorare tecnicamente, è meglio pensarci molto prima di una esecuzione dal vivo, il giorno che arriva il live ormai quel che fatto è fatto, forzare può essere inutile e anche controproducente, meglio cercare di suonare bene ciò di cui si è sicuri.

Per quanto riguarda gli esercizi tecnici poi, noto che in questi ultimi anni ha preso piede una concezione del suonare la chitarra basata sulla ricerca di velocità sempre più estreme nel suonare delle singole note. Io volevo semplicemente dire che, anche se per noi chitarristi questo modo di suonare può talvolta essere visto come il massimo della sublimazione, tra i tanti che invece non suonano la chitarra (e anche fra qualcuno che la suona), suonando in questo modo, si corre forse il rischio di essere un po' "noiosi". Per questo sono del parere che l'esercizio (anche fisico) è giusto che ci sia, ma forse è meglio non esagerare.

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Re: Stretching

Messaggio da odos » 23 lug 2012, 22:50

bò, posso solo dire che in 15 anni di chitarra non ho mai fatto nè stretching nè esercizi di meccanica specifici (1234 o quelle robe lì), nè ho mai avuto tendiniti o robe simili. Ciò che invece personalmente ritengo utile è il ripasso costante di scale a arpeggi e mi sento "caldo" quando ho sott'occhio tutto il materiale per suonare e mi sento "freddo" quando ho buchi. Se poi devo proprio essere sincero fino in fondo, ritengo molto più utile l'esercizio mentale di immedesimazione nel pezzo, ma qui si va nell'esoterico.
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"

blacky123
Maestro
Maestro
Messaggi: 1949
Iscritto il: 26 ago 2011, 18:33

Re: Stretching

Messaggio da blacky123 » 24 lug 2012, 12:28

odos ha scritto:bò, posso solo dire che in 15 anni di chitarra non ho mai fatto nè stretching nè esercizi di meccanica specifici (1234 o quelle robe lì), nè ho mai avuto tendiniti o robe simili. Ciò che invece personalmente ritengo utile è il ripasso costante di scale a arpeggi e mi sento "caldo" quando ho sott'occhio tutto il materiale per suonare e mi sento "freddo" quando ho buchi. Se poi devo proprio essere sincero fino in fondo, ritengo molto più utile l'esercizio mentale di immedesimazione nel pezzo, ma qui si va nell'esoterico.
E anche questo mi pare giustissimo (e ci mancherebbe!). Anche le scale e gli arpeggi mi paiono esercizi funzionali di riscaldamento e stretching (sempre tentando di dare ulteriori elementi al nostro amico che ha postato il quesito) forse anche migliori di quelli meccanici (i quali hanno solo un punto a loro favore: non comportando la possibilità di errori nelle note ci si può concentrare solo sull'esecuzione del movimento e, se necessario, sulla velocità pura - sono fatti proprio per questo credo).
L'esercizio mentale non è una cosa esoterica. Anche nello sport (soprattutto di alto livello) si sta tentando di introdurre su vasta scala il mental training (dopo aver raggiunto il massimo traibile dagli allenamenti e se non si vuole cadere nella trappola del doping). E' un settore da sviluppare, più che altro. :ciauz:

Avatar utente
IbanezAlForno
Esperto
Esperto
Messaggi: 823
Iscritto il: 24 giu 2010, 12:42
Località: Arese (Mi)

Re: Stretching

Messaggio da IbanezAlForno » 24 lug 2012, 12:45

Io ho iniziato a fare stretching più o meno seriamente da qualche mese e devo dire che ne ho giovato molto soprattutto per quanto riguarda la precisione nell'eseguire i brani e anche un pochino in velocità (e non sono uno che corre sulla tastiera :P), ovviamente la cosa mi ha fatto molto piacere.

Buon pomeriggio a tutti :Very Happy:
Gibson Les Paul Traditional 2013
Jackson RR24
Blackstar HT Dual
Overdrive clone 808 (kit acquistato su internet)
Xotic BB preamp
Boss DD-3 (digital delay)
Dunlop Cry Baby gcb 95
Anche io (di solito) uso la funzione cerca °-°


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti