Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
saintsaji
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 52
Iscritto il: 25 nov 2008, 19:42

Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da saintsaji » 23 mar 2010, 02:52

Salve a tutti,
vorrei un consiglio sun pensiero che mi frulla in testa da qualche settimana...
Come il mio titolo anticipa,sono tornato a studiare chitarra dopo quasi 9 anni di stop...Oddio,Ho sempre suonato da allora ma mai con l'ausilio di un insegnate...Ho sempre fatto da solo,lasciando da parte il sapere tecnico,il solfeggio e altra robetta che oggi mi appare dannatamente interessante!!!
Da qualche tempo avevo deciso che era ora di tornar a studiare e farlo finalmente con costanza così dopo un pò di ricerche ho trovato quello che è attualmente il mio maestro d chitarra (jazz-blues)

Il problema nasce dal momento che dopo un mese esatto dall'inizio delle lezioni (1 a settimana) continuo ad aver l'impressione che quell'ora spesa il martedì sia davvero troppo poca per soddisfare la mia fame di sapere!!!
In oltre visto che stiam partendo dalle basi (triadi,scale,pentatoniche) il proseguo del mio cammino e il passaggio a momenti più coinvolgenti si fà dannatamente lento e macchinoso...
I compiti a casa li faccio e spesso mi ritrovo a studiare i soliti 2-3 argomenti toccati la lezione prima quando però mi accorgo che avrei il tempo e la voglia di applicarmi molto di più...
Però in 4 lezioni al mese dubito si possa andare più spediti...
Ecco quindi che vi domando:"Secondo voi 4 ore al mese sono effettivamente poche per ritenermi uno studioso della chitarra"?
Dico sul serio,fosse per me studiarei e farei lezioni 5 volte a settimana tanta è la mia voglia di approfondire lo strumento e la conoscenza di esso...
Poi non voglio girarci attorno,voglio diventar un musicista e viver di musica,credo di aver tutto per provarci e avendo 23 anni (24 a giugno) penso che i tempi siano maturi per far le scelte che influenzeranno i miei anni futuri...
Perciò eccomi a dire che NE VOGLIO DI PIU'...

Purtroppo sò che non tutto dipende da me ma anche dalle mie finanze dato che spendo 95 euro al mese per 4 lezioni di chitarra,,,l'alternativa col maestro sarebbe farne 8 al mese per 180 euro di mensilità...A parte che non sarebbero bruscolini ma anche lì,2 lezioni su 7 giorni sono poca roba...
Sò che magari voglio strafare e la stò tirando troppo al corda ma la realtà dei fatti è che ciò che oggi mi preme fare è studiar musica,applicarmi con costanza e tra qualche anno ascoltarmi e dire "Sti cazzi,mi piace come suono!"
Però di stò passo temo mi ci vorrano 10 anni prima di giungere a un discreto livello...

Voi che ne pensate? :senzasperanze:


In alternativa starei valutando di andare a studiare da l'ex fidanzato di mia madre che anni orsono mi introdusse al mondo della chitarra...Egli è stato allievo di Franco Cerri per tanti anni ed è un mostro tecnicamente...il problema è che ci siam rivisti 10 giorni fà e ha un modo di insegnare diversissimo dal mio attuale maestro quindi temo potrei far confusione coi metodi di studio e gli argomenti trattati...In oltre lavora spesso sino a tardi e di certo non potrebbe garantirmi più di una lezione a settimana....
Please,aiutatemi a far luce


saintsaji
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 52
Iscritto il: 25 nov 2008, 19:42

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da saintsaji » 23 mar 2010, 03:48

Aggiungo che magari un'idea buona potrebbe essere l'accademia internazionale della musica a Milano,ammesso che non mettano veti sull'età e/o su altre caratteristiche :dubbioso:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da darkfender » 23 mar 2010, 08:35

guarda con 1 ora a settimana mi ritrovavo talmente tanto da fare che non mi bastava una settimana....

Se credi che il tuo insegnante stia andando piano basta dirglielo, in 1 ora di cose se ne fanno un mucchio.

Diverso è se vuoi fare il musicista di professione, ma hai il tempo necessario a studiare come tale?
Si parla di fare solo quello.

E soprattutto sei ben conscio di cosa sia il chitarrista di professione oggi? ( è un lavoro duro, mal pagato e con pochissime soddisfazioni spesso).

Se hai chiaro tutto questo aumenta pure le lezioni, ma tieni a mente che a casa poi dovrai avere il tempo di applicare e approfondire quello che studi a lezione.

Avatar utente
Gianluca
Esperto
Esperto
Messaggi: 305
Iscritto il: 01 mar 2010, 13:30

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da Gianluca » 23 mar 2010, 13:18

Secondo me dovresti dire al tuo insegnante di intensificare un po' il lavoro, o magari di riempirti di esercizi da svolgere a casa.
Andare dall' ex fidanzato di tua madre, se non può garantirti sempre nemmeno una lezione a settimana, non conviene, è meglio se ti tieni l' attuale.
Comunque, nel frattempo, puoi ripassarti tutto quello che sapevi fare 9 anni fa.

saintsaji
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 52
Iscritto il: 25 nov 2008, 19:42

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da saintsaji » 25 mar 2010, 03:20

darkfender ha scritto:guarda con 1 ora a settimana mi ritrovavo talmente tanto da fare che non mi bastava una settimana....

Se credi che il tuo insegnante stia andando piano basta dirglielo, in 1 ora di cose se ne fanno un mucchio.

Diverso è se vuoi fare il musicista di professione, ma hai il tempo necessario a studiare come tale?
Si parla di fare solo quello.


E soprattutto sei ben conscio di cosa sia il chitarrista di professione oggi? ( è un lavoro duro, mal pagato e con pochissime soddisfazioni spesso).

Se hai chiaro tutto questo aumenta pure le lezioni, ma tieni a mente che a casa poi dovrai avere il tempo di applicare e approfondire quello che studi a lezione.

Io voglio far il musicista,son tornato a studiare proprio per esserlo sia a livello tecnico sia teorico..
Sò bene che la vita del musicista è spesso dura ma conosco anche alcuni musicisti che guadagnano bene senza poi contare quella moltitudine di musicisti che hanno fatto i soldi...
Partire proprio con l'idea che sarà dura,mal pagata e con poche soddisfazioni mi sembra proprio un cattivo auspicio anche se capisco che nn era ciò che volevi intendere...
Cmq,credo che se bisogna sputar sangue tanto vale farlo per ciò che si ama e che ci rappresenta...
Per quanto riguarda il tempo,c'è l'ho..lavoro part time e ho abbandonato gli studi scolastici anni fà (ahimè) perciò ho davvero tuto il tempo necessario...
Sapete dirmi qualcosa dell'accademia della musica?E' un buon posto?

Gianluca ha scritto:Secondo me dovresti dire al tuo insegnante di intensificare un po' il lavoro, o magari di riempirti di esercizi da svolgere a casa.
Andare dall' ex fidanzato di tua madre, se non può garantirti sempre nemmeno una lezione a settimana, non conviene, è meglio se ti tieni l' attuale.
Comunque, nel frattempo, puoi ripassarti tutto quello che sapevi fare 9 anni fa.
Purtroppo nn ricordo molto di quegli anni,,,studia male e controvoglia a quel tempo,mi interessava solo imparare i pezzi dei miei gruppi preferiti....
:lollol:


Avatar utente
s 1 m o -
Esperto
Esperto
Messaggi: 305
Iscritto il: 04 lug 2008, 22:20

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da s 1 m o - » 30 mar 2010, 19:50

saintsaji ha scritto: Partire proprio con l'idea che sarà dura,mal pagata e con poche soddisfazioni mi sembra proprio un cattivo auspicio anche se capisco che nn era ciò che volevi intendere...
Cmq,credo che se bisogna sputar sangue tanto vale farlo per ciò che si ama e che ci rappresenta...
invece purtroppo è proprio così, soprattutto in italia...oggi per fare il musicista di professione devi essere il migliore in circolazione o uno dei migliori, questo ovviamente comporta anni di studio massacrante, ci sono ragazzi che hanno fatto l'MCR a milano e le uniche cose che facevano a parte suonare (che per suonare non si intende divertirsi eh, ma studiare della gran roba e fare dei gran esercizi a volte pallosi come la morte per ore e ore) era mangiare e dormire..il risultato (se sei bravo a farti notare e se hai fortuna a beccare il giro giusto e l'ingaggio) al 90% dei casi sarà fare il turnista per vari cantanti pop (sia da 4 soldi che non) che al 90% non ti porteranno soddisfazioni a livello musicale.. immaginati di accompagnare valerio scanu per tutti i suoi concerti, sai che spettacolo per le tue orecchie..questo purtroppo è il musicista di professione in italia..
Gibson Les Paul Standard Faded '06 Sunburst
Gibson Les Paul Goldtop '57 reissue Darkback VOS
Gibson Les Paul Standard '88 Ebony
-----------------------------------------------------------
Bogner Shiva

saintsaji
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 52
Iscritto il: 25 nov 2008, 19:42

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da saintsaji » 31 mar 2010, 04:38

s 1 m o - ha scritto:
saintsaji ha scritto: Partire proprio con l'idea che sarà dura,mal pagata e con poche soddisfazioni mi sembra proprio un cattivo auspicio anche se capisco che nn era ciò che volevi intendere...
Cmq,credo che se bisogna sputar sangue tanto vale farlo per ciò che si ama e che ci rappresenta...
invece purtroppo è proprio così, soprattutto in italia...oggi per fare il musicista di professione devi essere il migliore in circolazione o uno dei migliori, questo ovviamente comporta anni di studio massacrante, ci sono ragazzi che hanno fatto l'MCR a milano e le uniche cose che facevano a parte suonare (che per suonare non si intende divertirsi eh, ma studiare della gran roba e fare dei gran esercizi a volte pallosi come la morte per ore e ore) era mangiare e dormire..il risultato (se sei bravo a farti notare e se hai fortuna a beccare il giro giusto e l'ingaggio) al 90% dei casi sarà fare il turnista per vari cantanti pop (sia da 4 soldi che non) che al 90% non ti porteranno soddisfazioni a livello musicale.. immaginati di accompagnare valerio scanu per tutti i suoi concerti, sai che spettacolo per le tue orecchie..questo purtroppo è il musicista di professione in italia..

Posso esser d'accordo ma preferirei pensdare a un passo alla volta....Anche esercitare come insegnante nn mi spiacerebbe,ho già avuto esperienze live e locali che possono pagare per esibirti,,,Insomma,tante idee ma se nn le metto in pratica mai saprò sino a dove la musica mi può portare.
Di certo posso dire senza alcun dubbio che negli ultimi 10 anni ho avuto una sola certezza nella vita e quella è stata proprio la musica...


Cmq dopo un'attenta analisi stò seriamente prendendo in considerazione l'idea di andare all'accademia internazionale della musica...
Ho contattato la sede per musica Jazz a Milano ( link http://www.scuolecivichemilano.it/on-li ... 92010.html ) e mi hanno spiegato un pò di cose interessanti...
In pratica:
-preiscrizioni in giugno
-esame d'ammissione a Settembre
-Inizio corsi 3 anni + 2 a Ottobre,400 euro di retta e poi si controlla in base al reddito medio della my family...

Ora però la signora con cui ho parlato mi ha detto che tali strutture stanno cercando di diventare Università a tutti gli effetti (nn lo sono ancora) e così quando ho detto che nn avevo un Diploma di Superiori mi ha detto "Ahi,è richiesto"...
Possibile???Io sapevo che solo nei conservatori era necessario un diploma di superiori...

Al chè alla signora ho detto:..."devo dunque rinunciare all'idea?"'... e lì lei mi ha risposto di prender appuntamento col maestro Jazz che veddrà lui che si può fare...
Che dite?Una finestra aperta c'è secondo voi?
Qualcuno sà qualcosa a riguardo di tale istituto e di quali siano i requisiti minimi per entrarvi???


p.s mi roderebbe molto il "BEEEEEP" dover rinunciare a una simile opportunità per il nn aver conseguito il diploma...Che poi,a onor del vero,azz' ci azzecca il diploma di liceo se voglio studiar musica,storia della musica e teoria????
Boh :senzasperanze:

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da darkfender » 31 mar 2010, 08:52

si ma avere il pallino in testa della musica e fare il turnista sono cose che difficilmente si sposano...
Fare il turnista è puro moestiere al 100% non c'è arte (salvo casi di fortuna sfacciata).
Fare musica lo puoi fare anche senza essere turnista.

A parte questo se te la senti l'idea di cosa ti aspetta cell'hai quindi ora puoi valutare per bene.

In bocca al lupo :)

Avatar utente
BrianSetzer85
Maestro
Maestro
Messaggi: 3373
Iscritto il: 23 dic 2009, 18:19
Contatta:

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da BrianSetzer85 » 31 mar 2010, 10:26

Ciao! :ciao: Il mio consiglio è di provare a chiedere di farti spiegare più cose in un'ora, oppure fare una lezione a settimana di un'ora e mezza o di due ore (così fai tutto in un giorno solo) :ciao:

P.S. Buona fortuna per tutto! :wink:
We're gonna rock this town, Rock it inside out
We're gonna rock this town, Make'em scream and shout
Let's rock, rock, rock, man, rock
We're gonna rock till you pop, We're gonna rock till you drop
We're gonna rock this town, Rock it inside out

http://www.youtube.com/user/AlexFuria85/videos

Avatar utente
Danny Rock n'metal
Esperto
Esperto
Messaggi: 866
Iscritto il: 17 giu 2008, 10:42

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da Danny Rock n'metal » 09 apr 2010, 12:08

saintsaji ha scritto:Cmq,credo che se bisogna sputar sangue tanto vale farlo per ciò che si ama e che ci rappresenta...
Come non quotarti saintsaj, io sono studente presso l'accademia di musica moderna di Milano, e voglio riuscire a finirla e prendere il diploma, cerco di non farmi scoraggiare da tutte le difficoltà che incontrerò perchè sono della tua stessa idea, meglio sputar sangue per ciò che si ama fare e ci rappresenta......teniamo duro :Very Happy:
Ragazzi ricordiamoci che noi sappiamo fare una cosa che non tutti sanno fare cioè suonare la chitarra

saintsaji
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 52
Iscritto il: 25 nov 2008, 19:42

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da saintsaji » 30 apr 2010, 03:15

Bèh ragazzi,
Sono passati altri 40 giorni di lezioni e ancora quella sensazione si insoddisfazione non se ne và...
Dopo 70 giorni posso dire che il mio percorso ha "toccato" tali argomenti:
-Scale pentatoniche "C"
-Scala di "C" Maggiore
-Triadi Maggiori e minori sulle corde di "Mi-si-sol e Si-SOl-Re
-Accordi Diminuiti
-Studio dei Diesis e Bemolle
-Improvvisazione jazz

Ora,tale impostazione la si deve al fatto che per 10 anni ho sempre suonato istintivamente senza applicar alcuna regola sulla tastiera...Ciò che suonavo per quanto giusto non sapevo cosa fosse..
In un certo senso mi và bene apprender anche ciò però:
-Le atmosfere jazz cui ambivo per ora sono solo sfiorate sporadicamente
-Lo studio e la lettura di libri Solfeggio non è stata minimamente sfiorata
-Dopo più di 2 mesi di lezioni ho appreso a livello teorico ciò che ho elencato prima ma il tocco sulla chitarra,l'esecuzione su di essa e l'apprendimento di ciò che è jazz sono tutti argomenti a malapena sfiorati

Dunque,sono io a chieder troppo da me stesso e devo darmi una calmata o in effetti ciò che dicevo un mese fà era vero?
Una lezione a settimana è poca roba?Oppure il percorso sin'ora fatto è di tutto rispetto visti i 2 mesi passati? :dubbioso:

Avatar utente
BrianSetzer85
Maestro
Maestro
Messaggi: 3373
Iscritto il: 23 dic 2009, 18:19
Contatta:

Re: Sono tornato a studiare musica ma voglio di più,molto di più

Messaggio da BrianSetzer85 » 07 giu 2010, 22:42

Direi che è di tutto rispetto, cazzarola! :surprised:
We're gonna rock this town, Rock it inside out
We're gonna rock this town, Make'em scream and shout
Let's rock, rock, rock, man, rock
We're gonna rock till you pop, We're gonna rock till you drop
We're gonna rock this town, Rock it inside out

http://www.youtube.com/user/AlexFuria85/videos

Avatar utente
odos
Maestro
Maestro
Messaggi: 2733
Iscritto il: 21 gen 2008, 20:33

Messaggio da odos » 08 giu 2010, 00:29

saintsaji ha scritto:Bèh ragazzi,
Sono passati altri 40 giorni di lezioni e ancora quella sensazione si insoddisfazione non se ne và...
Dopo 70 giorni posso dire che il mio percorso ha "toccato" tali argomenti:
-Scale pentatoniche "C"
-Scala di "C" Maggiore
-Triadi Maggiori e minori sulle corde di "Mi-si-sol e Si-SOl-Re
-Accordi Diminuiti
-Studio dei Diesis e Bemolle
-Improvvisazione jazz

Ora,tale impostazione la si deve al fatto che per 10 anni ho sempre suonato istintivamente senza applicar alcuna regola sulla tastiera...Ciò che suonavo per quanto giusto non sapevo cosa fosse..
In un certo senso mi và bene apprender anche ciò però:
-Le atmosfere jazz cui ambivo per ora sono solo sfiorate sporadicamente
-Lo studio e la lettura di libri Solfeggio non è stata minimamente sfiorata
-Dopo più di 2 mesi di lezioni ho appreso a livello teorico ciò che ho elencato prima ma il tocco sulla chitarra,l'esecuzione su di essa e l'apprendimento di ciò che è jazz sono tutti argomenti a malapena sfiorati

Dunque,sono io a chieder troppo da me stesso e devo darmi una calmata o in effetti ciò che dicevo un mese fà era vero?
Una lezione a settimana è poca roba?Oppure il percorso sin'ora fatto è di tutto rispetto visti i 2 mesi passati? :dubbioso:
Bè, ma se ti piace il jazz e sei di Milano vai all'"accademia del suono" che c'è Bebo Ferra.

Alla civica la didattica jazz è molto di vecchia scuola, io non te la consiglio...

Comunque il concetto delle lezioni è che innanzitutto non basta un qualsiasi insegnante, come se fossero tutti uguali, ma devi sceglierlo con cura: è lui che fa la differenza, quindi io andrei dall'allievo di Cerri.

La seconda cosa è che la lezione è un momento nel quale mettere insieme il materiale, non dove imparare: si impara a casa facendo gli esercizi e soprattutto senza saltare un giorno, deve diventare un'abitudine spontanea. Quindi il calcolo non lo fai con le ore di lezione, ma con le ore di studio. Non so come faccia il tuo insegnante, ma se vuoi vedere dei risultati, la lezione non deve semplicemente consistere nella spiegazione di alcune cose, ma dev'essere parte essenziale di essa 1. la consegna di esercizi concreti, con esempi di svolgimento 2. il controllo degli esercizi svolti. Se non è così sono tempo e denaro buttati nel cesso....personalemente sono già stato preso in giro troppe volte da pseudoinsegnanti.
Le mie Jam su Neesk:

Podcast


"...in ognuno di noi dorme un genio. E sta sveglio un idiota"


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti