Il metronomo, impossibile conviverci impossibile rinunciarvi

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
Avatar utente
Cristiano
Esperto
Esperto
Messaggi: 423
Iscritto il: 05 mar 2007, 10:30
Località: Friuli

Il metronomo, impossibile conviverci impossibile rinunciarvi

Messaggio da Cristiano » 09 ott 2009, 10:02

Hola compadres,
volevo riportare la mia esperienza con questo strumento di tortura per studenti. Io studio musica (pianoforte prima, chitarra ultimamente) da oltre 30 anni, sia pure con alterno impegno e pause. Raramente ho avuto a che fare con il metronomo e non ne ho mai posseduto uno... fino a ieri. Da studente di pianoforte il mio maestro mi metronomizzava ogni tanto, se c'era qualcosa da rifinire specialmente sui brani di Bach, che lui voleva fossero ritmicamente svizzeri (ma Bach non era tedesco? mha). Con la chitarra mi trovo più in difficoltà, così ho finito per acquistare un metronomo digitale, con alcuni pattern ritmici utili (tutti i tempi da 1 a 7 battiti, terzine, croma puntata con semicroma, sincopato...).
C'era un brano di Ton Van Bergeyk che mi stava torturando da un po' perchè certi passaggi proprio non mi andavano giù... grazie al metronomo ho scoperto che involontariamente accelero proprio quando arriva il passaggio difficile, e così sbaglio. Inoltre un brano ragtime è anche brutto quando si cambia il tempo.

Il tutto per dire che mi sono convertito a questo strumento che se viene usato in maniera corretta può veramente aiutarci a migliorare il controllo e quindi l'esecuzione.

Ciao, Cristiano
Life requires square shoulders. I'd rather prefer the slope ones of a j45


ale_gtr
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 115
Iscritto il: 19 ago 2009, 13:55
Località: Montoggio (GE)
Contatta:

Re: Il metronomo, impossibile conviverci impossibile rinunciarvi

Messaggio da ale_gtr » 09 ott 2009, 10:28

non ho mai avuto difficoltà col metronomo quando mi esercito perchè son sempre stato abituato ad usarlo mentre studio... i problemi veri son nati quando col gruppo decidemmo di registrare il Demo :paura:

Abituati a suonare live non ci rendevamo conto se acceleravamo o no... e cmq live all'uso può anche starci... su disco invece fa proprio schifo :lollol: così decidemmo, durante le prove, di cominciare ad avere il metronomo in cuffia, tutti non solo il batterista, in modo da essere precisi sul tempo... il primo periodo è stato tragico... difficilmente arrivavamo alla fine del pezzo, puntualmente andavamo fuori, ma alla fine ci siamo abituati e quando siamo andati a registrare le traccie son venute tutte belle precise ed in fase di mixaggio il lavoro è andato bello liscio senza nessun problema :esatto:

Tutto questo per dire che sono pienamente d'accordo con te :Very Happy: all'inizio può essere snervante... ma a lungo andare è utilissimo :wink:

Avatar utente
wizzy1996
Esperto
Esperto
Messaggi: 480
Iscritto il: 07 ago 2009, 13:19
Località: varese - lombardia

Re: Il metronomo, impossibile conviverci impossibile rinunciarvi

Messaggio da wizzy1996 » 09 ott 2009, 22:50

ah, io lo detesto il metronomo... caspita mi fa andare insieme... preferisco il vecchio " piede "... :Very Happy:
presentatevi-f1/mi-riprsento-di-nuovo-m ... 13575.html ---> tutto su di me...
Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!
И3√3RMOR3

TheDreamer23
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 77
Iscritto il: 26 lug 2009, 14:11

Re: Il metronomo, impossibile conviverci impossibile rinunciarvi

Messaggio da TheDreamer23 » 10 ott 2009, 11:07

ho iniziato a usare il metronomo da poco, i primi tempi mi faceva venire l'ansia e sbagliavo, poi come ogni cosa basta farci l'abitudine.

:lollol: <---ad un metronomo così non si può dire di no XD
"presto o tardi anche la guerra chinerà il capo davanti al suono di una chitarra." J.Morrison.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti