ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
erpeppo
Esperto
Esperto
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 lug 2007, 14:56

ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Messaggio da erpeppo » 13 ott 2007, 19:06

:pianto: :pianto: quel bastardo di mignolo se ne va per fatti suoi (non intendo fatti ma un altra parola)

ho fatto scale cromatiche ascenzori e tutte quelle prostituteate che avete consigliato. fin la tutto bene. :pianto: :pianto:

ecco il guaio: quando suono una canzone in mignolo non si blocca del tutto come mi succedeva le prime volte (prima di fare le scale) adesso di posizione sul tasto giusto ma non preme abbastanza......

che posso fare?? :pianto: :pianto:

grazie
Immagine


Avatar utente
AleB
Principiante
Principiante
Messaggi: 29
Iscritto il: 11 ott 2007, 21:41
Località: Messina
Contatta:

Re: ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Messaggio da AleB » 14 ott 2007, 08:39

Ciao, io non ho letto i consigli degli altri quindi non so cosa ti è stato detto.. per educare qualsiasi movimento ci vuole semplicemente uno studio lento, c'è poco da fare o da cercare. In tutto quello che suoni cerca di lavorare lentamente controllando il dito in questione il più possibile.
Buono studio!

Avatar utente
invidia
Maestro
Maestro
Messaggi: 1310
Iscritto il: 26 gen 2007, 23:17
Località: Milano
Contatta:

Re: ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Messaggio da invidia » 15 ott 2007, 18:35

erpeppo ha scritto::pianto: :pianto: quel bastardo di mignolo se ne va per fatti suoi (non intendo fatti ma un altra parola)

ho fatto scale cromatiche ascenzori e tutte quelle prostituteate che avete consigliato. fin la tutto bene. :pianto: :pianto:

ecco il guaio: quando suono una canzone in mignolo non si blocca del tutto come mi succedeva le prime volte (prima di fare le scale) adesso di posizione sul tasto giusto ma non preme abbastanza......

che posso fare?? :pianto: :pianto:

grazie
continua, non penserai di risolvere la questione in così poco tempo ... come vedi ora almeno si posiziona giusto ... dagli tempo, non distrarti e cerca sempre di mantenere una postura e posizione corretta ... vai tranquillo, esercitati spesso, usa un metronomo sempre o una drum machine, anche quando studi le scale o qualsiasi cosa, falle anche lente tipo a 60 cercando ti tenere una posizione corretta e cura il timing e il suono ...
l'esercizio deve essere costante meglio 30min al giorno che 6 ore in un giorno solo e poi basta, cerca di farti una scheda precisa dove segni i miglioramenti e quanto studi, tipo

Codice: Seleziona tutto


giorno XX-XX-XXXX

Scalta X -           Scala Y -                        Esercizio X 
120bpm 5 min         100BPM  10min                    max bpm 70 5 min                                        
viene perfetta       problema con posizione           oltre questa vel il suono peggiora.

fatti un programma di studio, e segnati in una scheda tipo quella sopra i tempi velocità e commenti.
Un approccio simile ti aiuta a vedere quanto e cosa studi, i miglioramenti se ci sono e i difetti che noti e quindi ti aiuta a programmare lo studio che devi fare ... il programma di studio lo puoi fare inizialmente e poi modificarlo man mano in base ai commenti e ai punti carenti ... non modificarlo di giorno in giorno dai al tuo corpo un po' di tempo per imparare

insomma le solite cose di sempre ... ci vuole molto tempo probabilmente ... cmq ognuno ha i suoi tempi ... non arrenderti !!!!!

potresti anche per esempio, nei tempi morti (tipo quando vai in autobus o aspetti in coda in posta ) fare un po' di esercizio per rafforzare la mano una pallina da tennis da schiacciare è un ottimo modo per rafforzare i muscoli della mano, puoi anche fare un po' di esercizi di stretching per le dita ...
occhio a non esagerare potresti procurarti una tendinite.
shanti Maks.

save the planet,
kill yourself!

erpeppo
Esperto
Esperto
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 lug 2007, 14:56

Re: ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Messaggio da erpeppo » 15 ott 2007, 21:05

grazie mille.

ma quali scale posso usare?
Immagine

Avatar utente
invidia
Maestro
Maestro
Messaggi: 1310
Iscritto il: 26 gen 2007, 23:17
Località: Milano
Contatta:

Re: ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Messaggio da invidia » 15 ott 2007, 21:36

erpeppo ha scritto:grazie mille.

ma quali scale posso usare?
dipende da cosa suoni o cosa vuoi suonare ...

per iniziare con un genere non ben definito la base è:

maggiore (eseguite in intervalli di terza, quarta etc. con figure ritmiche differenti tipo ottavi, terzine di ottavi, sedicesino, swingate etc)
minore (eseguite in intervalli di terza, quarta etc. con figure ritmiche differenti tipo ottavi, terzine di ottavi, sedicesino, swingate etc)
pentatonica maggiore (eseguite in intervalli di terza, quarta etc. con figure ritmiche differenti tipo ottavi, terzine di ottavi, sedicesino, swingate etc)
pentatonica minore (eseguite in intervalli di terza, quarta etc. con figure ritmiche differenti tipo ottavi, terzine di ottavi, sedicesino, swingate etc)

se studi molto vuoi un po' di più c'è il modale maggiore e minore ... sempre con salti e figure ritmiche

le scale vanno eseguite in tutte e 12 le tonalità-

altri esercizi possono essere suonare su progressioni armoniche tipo I - IV - V ; II - V - I; 12 bar blues

questi sono esercizi che sono facili ma possono essere complicati all'infinito in base all'esperienza di chi esegue ...
inventati i tuoi esercizi, trascrivi pezzi di assoli o accompagnamento di brani che ti piacciono e usali come esercizio per variare e non suonare sempre la solita cosa che dopo un po' annoia e viene eseguita senza l'attenzione necessaria ...

ripeto, porta pazienza e cerca di seguire un iter in base alle tue carenze ... suona sia moooooolto lento sia veloce varia la dinamica e cerca di controllare bene il suono, cerca di suonare tutte le note allo stesso volume e con la stessa durata e suona fluido o staccato a seconda di quello che devi fare nell'esercizio ... ascoltati bene mentre suoni e cerca di ascoltarti dal fuori, in modo da giudicare te stesso come suoni ... se non riesci registrati anche alla cazzo e riascoltati periodicamente,
se hai la possibilità di farti un archivio di registrazioni, prendi 3 o 4 eserci o brani e 1 volta a settimana registra come li esegui in qualche mese noterai già la differenza ... e magari ti serve anche come sprono per studiare ... e per capire se le tue correzioni funzionano e se stai sbagliando strada ...
shanti Maks.

save the planet,
kill yourself!


Avatar utente
Enriquez
Maestro
Maestro
Messaggi: 2290
Iscritto il: 28 giu 2006, 03:05
Località: L'Aquila

Re: ho cercato ho trovato ma non ho risolto niente

Messaggio da Enriquez » 15 ott 2007, 21:42

Potresti provare con la scala armonica. Se consideri quella di LA avrai un tono e mezzo come intervallo tra F e G#, ovvero tre tasti, che ti può aiutare. Oppure prova semplici esercizi di questo tipo:

5---6---5---6---5---6
5---6---5---6---5---6
5---6---5---6---5---6
5---6---5---6---5---6
5---6---5---6---5---6
5---6---5---6---5---6

5---7---5---7---5---7
5---7---5---7---5---7
5---7---5---7---5---7
5---7---5---7---5---7
5---7---5---7---5---7
5---7---5---7---5---7

e poi vai avanti al capotasto successivo, su e giù senza fermarti. La prima nota la suoni con l'anulare, la seconda con il mignolo. In pratica sono dei trilli. :ciauz:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti