Dita grandi o piccole?

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Meglio dita Grandi o Piccole?

Grandi
9
28%
Piccole
4
13%
Normali
19
59%
 
Voti totali: 32

Avatar utente
Kill Bill
Maestro
Maestro
Messaggi: 1337
Iscritto il: 16 giu 2006, 10:39
Località: Roma

Dita grandi o piccole?

Messaggio da Kill Bill » 25 ago 2006, 16:14

Lo strumento indispensabile per ogni chitarrista, oltre che la chitarra (ROTFL) sono le mani. Queste devono essere logicamente molto curate e "ben tenute" ma riguardo le dimensioni?
Per un chitarrista è un vantaggio avere mani piccole o grandi, lunghe ed affusolate o corte e cicciotte?

Personalmente da quando suono ho una sorta di paura ancestrale..quella cioe' di non riuscere ad arrivare a certi livelli a causa delle dimensioni delle mie mani. Ho una mano piccola con dita esili e poco robuste, molte volte faccio il paragone con le dita di latri chitarristi che vedo propio "abbracciare" completamente il manico della chitarra che sembra un manico di scopa.

Dunque....le dimensioni contano? 8)


Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5941
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 25 ago 2006, 16:17

Post molto carino :D

Ho votato medie :wink:

Mi sarebbe comunque tanto piaciuto aver le dita ancora più lunghette :wink:

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5941
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 25 ago 2006, 16:18

Aggiungo inoltre che a mio parere le dimensioni non contano. Le dita sono soltanto un mezzo, si suona con il talento che è raccchiuso nella mente e nel cuore :wink:

Avatar utente
xeon88
Esperto
Esperto
Messaggi: 254
Iscritto il: 04 lug 2006, 12:04

Messaggio da xeon88 » 25 ago 2006, 16:44

io nn saprei cosa rispondere... ho delle mani abbastanza garndi, le dita sono abbastanza lunghe e affusolate... x farvi 1 idea: dal polso all'estremità del medio ho misurato 18-19 cm...

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Messaggio da wawo » 25 ago 2006, 19:07

David ha scritto:Aggiungo inoltre che a mio parere le dimensioni non contano. Le dita sono soltanto un mezzo, si suona con il talento che è raccchiuso nella mente e nel cuore :wink:
come non quotare? io mi ritrovo delle mani che a chiamarle tozze è dir poco. le vorrei più lunghe ed affusolate, ma almeno quando premo ci metto una certa autorevolezza no? e poi ho imparato lo stesso quindi poco contano (vedi la saggezza di David :wink: )


francesca
Principiante
Principiante
Messaggi: 18
Iscritto il: 24 ago 2006, 19:12

Messaggio da francesca » 26 ago 2006, 09:48

beh secondo me la lunghezza delle dita centra pochissimo se non niente...
francy

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Messaggio da wawo » 26 ago 2006, 11:03

francesca ha scritto:beh secondo me la lunghezza delle dita centra pochissimo se non niente...
beh, niente proprio no.......all'inizio ti facilita molto nel raggiungimento di posizioni un po' più complicate, ma all'inizio :wink:

francesca
Principiante
Principiante
Messaggi: 18
Iscritto il: 24 ago 2006, 19:12

Messaggio da francesca » 26 ago 2006, 11:32

però è anche vero che con l'esercizio ci si può tiuscire...anch'io non ho le dita lunghe ho le mani un po' piccole,ma non ho trovato problemi....poi esistono esercizi che servono ad "allargare" le dita della sinistra. io mi trovo benissimo così... :D
francy

Avatar utente
wawo
Maestro
Maestro
Messaggi: 1212
Iscritto il: 07 apr 2006, 23:12
Località: Matera

Messaggio da wawo » 26 ago 2006, 12:29

ti do ragione ripetendo quanto scritto sopra, solo all'inizio di da una "mano".
daltronde io mi ritrovo con delle dite che più tozze non ce ne sono....quindi come non darti ragione? :wink:

CRY-X2
Principiante
Principiante
Messaggi: 10
Iscritto il: 31 lug 2006, 20:58
Località: Bovegno (Brescia)
Contatta:

Messaggio da CRY-X2 » 26 ago 2006, 13:36

ti dirò.. io ho delle dita molto lunghe e affusolate, e infatti mi trovo piuttosto bene anche con accorti difficili

Avatar utente
Kill Bill
Maestro
Maestro
Messaggi: 1337
Iscritto il: 16 giu 2006, 10:39
Località: Roma

Messaggio da Kill Bill » 26 ago 2006, 20:56

okkei..sicuramente allora le dita per imparare a suonare non sono fondamentali dal punto di vista della forma


.....ma quando si comincia ad andare a livelli piu' alti? Quando si iniziano ad incontrari accordo difficili su piu' tasti?
Siete propio sicuri che un chitarrista non sia facilitato da dita lunghe e robuste?

8)

Avatar utente
David
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5941
Iscritto il: 07 apr 2006, 22:11
Località: Villafrati (Pa)

Messaggio da David » 26 ago 2006, 22:01

Kill Bill ha scritto:okkei..sicuramente allora le dita per imparare a suonare non sono fondamentali dal punto di vista della forma


.....ma quando si comincia ad andare a livelli piu' alti? Quando si iniziano ad incontrari accordo difficili su piu' tasti?
Siete propio sicuri che un chitarrista non sia facilitato da dita lunghe e robuste?

8)
Con quello che ho detto precedentemente non voglio insinuare che non sia un fattore irrilevante quello della forma, ma è altresì vero che la chitarra si suona "da dentro". Certo che sarebbe eccellente avere le due cose.... :wink:

francesca
Principiante
Principiante
Messaggi: 18
Iscritto il: 24 ago 2006, 19:12

Messaggio da francesca » 27 ago 2006, 11:30

Kill Bill ha scritto:okkei..sicuramente allora le dita per imparare a suonare non sono fondamentali dal punto di vista della forma


.....ma quando si comincia ad andare a livelli piu' alti? Quando si iniziano ad incontrari accordo difficili su piu' tasti?
Siete propio sicuri che un chitarrista non sia facilitato da dita lunghe e robuste?

8)
beh...per quanto riguarda gli accordi difficili...io so che esistono esercizi per far allargare le dita, almeno con alcuni pessi che sto facendo con gli studi di classica,mi accorgo che riesco a fare il barrè e con le altre dita prendere note di 4 tasti dopo!prima non ci riuscivo...io credo che con l'esercizio si può arrivare a tutto... :wink:
francy

Avatar utente
GuitarFanatic
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 192
Iscritto il: 10 giu 2006, 16:47
Località: Cinisello Balsamo (MI)

Messaggio da GuitarFanatic » 27 ago 2006, 11:33

francesca ha scritto:
Kill Bill ha scritto:okkei..sicuramente allora le dita per imparare a suonare non sono fondamentali dal punto di vista della forma


.....ma quando si comincia ad andare a livelli piu' alti? Quando si iniziano ad incontrari accordo difficili su piu' tasti?
Siete propio sicuri che un chitarrista non sia facilitato da dita lunghe e robuste?

8)
beh...per quanto riguarda gli accordi difficili...io so che esistono esercizi per far allargare le dita, almeno con alcuni pessi che sto facendo con gli studi di classica,mi accorgo che riesco a fare il barrè e con le altre dita prendere note di 4 tasti dopo!prima non ci riuscivo...io credo che con l'esercizio si può arrivare a tutto... :wink:
Ben detto Francesca. Ben detto.
Immagine

LeT mE pLaY!! JuSt LeT mE pLaY!!!!

Sergio 730_0
Principiante
Principiante
Messaggi: 6
Iscritto il: 11 set 2006, 00:38

Messaggio da Sergio 730_0 » 14 set 2006, 01:00

Salve a tutti,
volevo solo citare Segovia. Aveva delle mani che sembravano delle pale con dita molto in carne, praticamente come dei sigari cubani ma di quelli enormi! Nessuno mai può dire che il sommo maestro era una schiappa. Esercizio ed ancora esercizio che si traduce in amore per lo strumento. Inoltre anche se sono generi diversi ma chi ha avuto un'impostazione classica risulta un pò avvantaggiato nello studio della chitarra elettrica che è molto più comoda di una chitarra classica. quindi prima di imbracciare lo Strumento bisogna armarsi di pazienza e fare almeno dieci minuti di riscaldamento martellando la corda sul tasto fino a che non esce la nota pulita e squillante.
Invece quello che può essere un problema risiede nella forma dell'unghie della mano sinistra. Infatti le dita affusolate in genere hanno delle unghie di forma ovoidali che anche se le tagli cortissime possono battere sul legno della tastiera impedendoti di schiacciare bene la corda e questo soprattutto l'indice.
Saluti
GuitarFanatic ha scritto:
francesca ha scritto:
Kill Bill ha scritto:okkei..sicuramente allora le dita per imparare a suonare non sono fondamentali dal punto di vista della forma


.....ma quando si comincia ad andare a livelli piu' alti? Quando si iniziano ad incontrari accordo difficili su piu' tasti?
Siete propio sicuri che un chitarrista non sia facilitato da dita lunghe e robuste?

8)
beh...per quanto riguarda gli accordi difficili...io so che esistono esercizi per far allargare le dita, almeno con alcuni pessi che sto facendo con gli studi di classica,mi accorgo che riesco a fare il barrè e con le altre dita prendere note di 4 tasti dopo!prima non ci riuscivo...io credo che con l'esercizio si può arrivare a tutto... :wink:
Ben detto Francesca. Ben detto.


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti