Come mi consigliare di andare avanti?

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
CappaRulez
Principiante
Principiante
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 nov 2013, 18:10

Come mi consigliare di andare avanti?

Messaggio da CappaRulez » 24 nov 2013, 15:00

Ciao a tutti,ormai suono la chitarra da quasi 1 anno, da autodidatta ed ancora sono alla deriva... piu di aver fatto un po di pratica con le mani, conoscere qualche accordo, pochi giri e qualche scala non so fare altro. suono la chitarra elettrica, il mio scopo sarebbe imparare a suonare abbastanza decentemente da improvvisare e suonare un po di metal, non mi interessa diventare uno steve vai.

Vorrei cercare di capire da voi, cos'altro è importante che io studi per raggiungere il mio scopo, ho il libro Scale! di Umberto Fiorentino e ci sono tutte le diteggiature delle scale e le sto imparando da li... cos'altro mi consigliate di studiare sia a livello pratico che teorico?

un box di una scala posso spostarlo lungo tutto il manico della chitarra vero?


Avatar utente
Boma
Esperto
Esperto
Messaggi: 315
Iscritto il: 08 ott 2010, 21:48

Re: Come mi consigliare di andare avanti?

Messaggio da Boma » 25 nov 2013, 12:37

CappaRulez ha scritto:Ciao a tutti,ormai suono la chitarra da quasi 1 anno, da autodidatta ed ancora sono alla deriva... piu di aver fatto un po di pratica con le mani, conoscere qualche accordo, pochi giri e qualche scala non so fare altro. suono la chitarra elettrica, il mio scopo sarebbe imparare a suonare abbastanza decentemente da improvvisare e suonare un po di metal, non mi interessa diventare uno steve vai. Vorrei cercare di capire da voi, cos'altro è importante che io studi per raggiungere il mio scopo, ho il libro Scale! di Umberto Fiorentino e ci sono tutte le diteggiature delle scale e le sto imparando da li... cos'altro mi consigliate di studiare sia a livello pratico che teorico? un box di una scala posso spostarlo lungo tutto il manico della chitarra vero?
Ciao Cappa, il "problema" che ci esponi è molto comune.
Per suonare un po' di metal ti consolerà sapere che 9/10 delle leggende metal hanno tirato avanti a birra e giornaletti porno ... quindi dubito che avessero studiato per suonare bene quel genere (suono metal anche io). Se vuoi diventare + bravo in quel campo, c'è da suonarci molto sopra. Io, ad esempio, ho suonato allo sfinimento (e continuo a farlo) sopra tutto "master of puppets" (l'album) o "and justice for all" piuttosto che qualche album dei maiden. Prima i brani più semplici e meno veloci, poi su brani come battery (man mano che sei saturo dei brani più lenti e cominci a vedere miglioramenti). Anche i soli, se non conosci le scale o il senso di quello che stai facendo, non c'è male a farli ad orecchio in un primo momento. Io ho fatto così per i primi 5/6 anni di chitarra. Autodidatta che fa tutto ad orecchio, con evidenti limiti, ma avevo lavorato molto sul mio orecchio e sulla musicalità di quello che stavo facendo.

Mentre, per quanto riguarda improvvisare, almeno che tu non abbia un orecchio fuori dal comune che ti permette di suonare bene e a istinto in qualsiasi posizione del manico (jeff beck, Allan Holdsworth ...), una base di studio serve sì. Il rischio di imparare 1600 diteggiature diverse senza conoscerne il senso è di sovraccaricare la memoria di nozioni slegate da una logica. E' come quando eri a scuola:
c'erano quelli che a scienze imparavano tutto a memoria sulle "cellule" e a volte gli andava bene. Se però l'insegnante gli faceva una domanda alla quale bisognava ragionare per rispondere, questi erano fregati perchè sapevano solo ripeterti le righe del libro ... senza sapere come funziona una cellula in realtà. Chi invece studiava capendo come funziona una cellula, non aveva di questi problemi perchè potevano girare il discorso come volevano ... tanto sapevano come funzionava una cellula. Lo stesso vale per lo studio (e l'applicazione) della teoria musicale. Finchè imparerai a memoria delle posizioni e non ne capirai il senso, sarà sempre un suonare su delle diteggiature e basta. Farai + fatica perchè devi ricondurre alla mente tante posizioni che non seguono una logica (che sarebbe in grado di slegarti dal pensiero delle diteggiature, per poterti concentrare sulla musica e non sulle dita).

Quindi alla fine, il consiglio che ti do, è:
- se vuoi rimanere un autodidatta cerca dei manuali che, oltre al mostrarti i pallini sul manico, ti spieghino anche cos'è una scala, qual'è la sua struttura ... insomma ti faccia capire un attimo come usare una scala e quando (è + importante di quel che si pensi)
- se vuoi migliorare in maniera controllata (evitando potenziali sbandamenti per mesi dovuti a cose imparate in maniera non propriamente corretta) cercati un insegnante bravo e non troppo costoso. Ci vai per qualche lezione facendogli capire chiaramente quali lacune vuoi colmare. Se è bravo, nel giro di un mesetto (massimo 2) tutta sta roba te la levi.
Altrimenti non è all'altezza.

Spero di esser stato d'aiuto :ciao:, per qualsiasi altra domanda son qui
Immagine Immagine Immagine

Rock Solo
Podcast

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti