Chitarra solista

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Rispondi
Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Chitarra solista

Messaggio da James_ » 24 feb 2010, 18:59

Mi scuso per la domanda stupida, e per aver usato il "cerca" superficialmente. :ciao:

(suono l'elettrica e la chitarra seriamente da quasi 2 anni)

Vado diretto al punto: Qualche consiglio per essere un buon solista?

Io compongo sempre la parte ritmica dei gruppi/jammate in cui suono, difatti suono basso e chitarra ritmica. E inoltre l'idea di fare assoloni non mi ha mai attratto particolarmente, lo vedo come un surplus, un abbellimento, e inutili al fine di una canzone bella (che senso hanno gli assoli di 3 minuti, oltre al dimostrare l'abilità tecnica del novello/rodato guitar hero?)

Ultimamente, anche in vista di un progetto di gruppo Hard Rock, vorrei qualche consiglio su come migliorare l'abilità solista e su come creare assoli intelligenti.

Ora, imparare le scale è il meno, ma il mio problema -oltre alle dita, che non sono quelle di un Petrucci- è comporre un solo in sè (rendetevi conto, mi viene di getto di creari soletti e riff blues con la Les Paul in un ambiente calmo piuttosto che assoli metallosi), quale criterio usate voi?

Non so fare/comporre assoli metal!

Ecco, l'ho detto :pianto: :pianto: :pianto:

Non so se ho spiegato bene il mio problema, aspetto risposte più intelligenti del mio topic :)
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange


Avatar utente
Drinko
Esperto
Esperto
Messaggi: 269
Iscritto il: 13 ott 2009, 15:30
Località: Roma

Re: Chitarra solista

Messaggio da Drinko » 24 feb 2010, 20:24

è un fatto di testa. e di cuore. è la tua domanda che è sbagliata, imho, perchè non esiste un criterio. l'unico consiglio che credo di poterti dare, con la mia poca esperienza, è di non suonare mai per inerzia e senza "palle". se un giorno una frase in un certo punto del solo è perfetta, non darla per scontata il giorno dopo ripetendola meccanicamente uguale a se stessa, perchè suonerà di merda. sicuro al 100%. cerca di sentire nel profondo ogni singolo istante musicale e lascia vivere in essi la tua immaginazione (musicale, ovviamente). non pensare mai alla tecnica, quella esce fuori comunque (anche se solo e soltanto quella ben immagazzinata... a questo serve l'esercizio), ma invece canta dentro di te! e cmq non è una domanda stupida :ciao:
Com'è triste la prudenza!

Avatar utente
Brigata99
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 84
Iscritto il: 07 feb 2010, 13:17
Località: Altopiano Karsico

Re: Chitarra solista

Messaggio da Brigata99 » 24 feb 2010, 22:16

Ti dico, creare assoli metal è più facile che comporre assoli più ritmici alla guns n roses, led zeppelin...Che hanno un armonia esatta all accompagnamento.

Tipo..Se ti faccio l'assolo di seek and destroy dei metallica e sbaglio una o due note, che di armonico non c'ha niente nemmeno te ne accorgi..Se sbagli una nota di november rain, Hotel california, ecc.. sono cavoli... Visto che sono più lenti, intonati alla maniera giusto così da creare un armonia esatta.

Spero di essermi spiegato bene.

Poi..Per creare assoli..Io direi che prima dovresti imparare le scale e pentatoniche,almeno iniziare, poi informarti su come sarebbe meglio cominciare a costruire l'assolo. :esatto:
E anche questa notte la nostra chitarra morderà.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
james
Maestro
Maestro
Messaggi: 1078
Iscritto il: 24 apr 2009, 12:06
Località: LUCERA (FG)

Re: Chitarra solista

Messaggio da james » 24 feb 2010, 23:31

il mio master mi dice che per comporre gli assoli bisogna avere una buona conoscenza delle scale.le scale maggiormente usate sonole pentatoniche ma non è una regola è una questione di gusti.inizia a studiare le scale,poi dai sfogo alla tua fantasia
esp-ltd fx-400
peavey solo transtube 15w
zoom g2.1nu
namastè

Avatar utente
tuono
Esperto
Esperto
Messaggi: 924
Iscritto il: 26 gen 2010, 11:39
Località: Taranto/Roma

Re: Chitarra solista

Messaggio da tuono » 25 feb 2010, 09:09

Brigata99 ha scritto:Ti dico, creare assoli metal è più facile che comporre assoli più ritmici alla guns n roses, led zeppelin...Che hanno un armonia esatta all accompagnamento.

Tipo..Se ti faccio l'assolo di seek and destroy dei metallica e sbaglio una o due note, che di armonico non c'ha niente nemmeno te ne accorgi..Se sbagli una nota di november rain, Hotel california, ecc.. sono cavoli... Visto che sono più lenti, intonati alla maniera giusto così da creare un armonia esatta.

Spero di essermi spiegato bene.

Poi..Per creare assoli..Io direi che prima dovresti imparare le scale e pentatoniche,almeno iniziare, poi informarti su come sarebbe meglio cominciare a costruire l'assolo. :esatto:
sono d'accordo...credo che per il metal la cosa più importante sia la velocità...sinceramente preferisco soli non velocissimi ma che abbiano un armonia...


Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Chitarra solista

Messaggio da Cosimino » 25 feb 2010, 09:41

mah... certo che la parola metal è talmente vasta che non si può dire che è più facile comporre soli metal, ci sono una marea di canzoni metal con soli lenti ed espressivi o comunque ben alternati, se poi con la parola metal intendete i Dragonforce è un altro paio di maniche! :Very Happy:
io penso che un solo sia una forma di espressione (come il resto della canzone dopo tutto), ovviamente il solo sarà diverso a seconda delle nostre conoscenze, abilità creatività ecc... però dobbiamo esprimere noi stessi non il metal!
provate a dare una definizione di "solo metal"???
io personalmente non mi farei tante paranoie dal punto di vista strutturale, la differenza più che altro la vedrei a livello sonoro, ma sinceramente neanche li mi porrei delle barriere se fossi in te!
James_ ha scritto:che senso hanno gli assoli di 3 minuti, oltre al dimostrare l'abilità tecnica del novello/rodato guitar hero?
non è mica sempre detto... :dubbioso:

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Chitarra solista

Messaggio da James_ » 25 feb 2010, 16:57

Brigata99 ha scritto: Poi..Per creare assoli..Io direi che prima dovresti imparare le scale e pentatoniche,almeno iniziare, poi informarti su come sarebbe meglio cominciare a costruire l'assolo. :esatto:
Le scale pentatoniche -e altre- le so, il problema è "applicarle" in modo intelligente :ciauz:
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

Avatar utente
sugopaciugo
Maestro
Maestro
Messaggi: 3553
Iscritto il: 23 ago 2009, 16:42
Località: Monte Guglielmo

Re: Chitarra solista

Messaggio da sugopaciugo » 26 feb 2010, 00:28

Ti espongo una mia esperienza, che spero ti sia utile: Mi sono accorto che i migliori assoli che io abbia composto nelle canzoni dei due gruppi in cui suono sono quelli che prima ho "pensato", "immaginato". Cioè, senza la chitarra e nessun altro strumento a portata di mano, e con in testa il l'armonia, provavo a fischiettarlo, canticchiarlo, cercando di non pensare alla futura diteggiatura o scala che sarebbe poi servita. Poi, trasferivo il tutto sulla chitarra e... funzionava! Cioè mi sembrava, o forse era, più personale come assolo.
Tutt'ora prediligo questo metodo, se così si può definire, ma senza disdegnare le scale e la teoria tutta, anzi. Per improvvisare che fai sennò!? Nelle improvvisazioni col gruppo anch'io una volta individuato un centro tonale, o un armonia più o meno generale, gioco con le scale... il mio ragionamento di prima funziona più che altro dopo le prove, anche il giorno dopo, ed in solitudine o al lavoro.
Ciao!
Se devi tirare un bullone, non penso che andrai ad usare un cacciavite. Idem con una vite, mica serve una chiave inglese, no?

Avatar utente
TRA$H
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 140
Iscritto il: 05 dic 2007, 20:54

Re: Chitarra solista

Messaggio da TRA$H » 27 feb 2010, 13:54

Brigata99 ha scritto: Tipo..Se ti faccio l'assolo di seek and destroy dei metallica e sbaglio una o due note, che di armonico non c'ha niente nemmeno te ne accorgi..Se sbagli una nota di november rain, Hotel california, ecc.. sono cavoli... Visto che sono più lenti, intonati alla maniera giusto così da creare un armonia esatta.
è giustissimo però non sempre ...prova ad ascoltare gli assoli dei testament (scusate per l'off :ot: )
My instruments:
elettrica:cort KX custom
ampli:CRATE FW 65

marshall87
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 135
Iscritto il: 16 giu 2007, 23:15
Località: Verona
Contatta:

Re: Chitarra solista

Messaggio da marshall87 » 02 mar 2010, 22:08

Fatti un buon bagaglio musicale....cioè studiati e imparati un sacco di soli di chitarristi o pezzi che ti piacciono, non imparare solo ad eseguirli, ma analizzali armonicamente, melodicamente e ritmicamente cioè falli tuoi, in modo da avere diversi spunti su cui creare i tuoi soli, prendi i lick che piu ti piacciono e riproponili in tutte le salse.....
Lo studio della teoria: scale, arpeggi, ecc.. aiuta non poco.

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Re: Chitarra solista

Messaggio da darkfender » 04 mar 2010, 01:37

il solito consiglio:

Immagine

Avatar utente
James_
Maestro
Maestro
Messaggi: 2636
Iscritto il: 16 set 2009, 16:12
Località: Bologna

Re: Chitarra solista

Messaggio da James_ » 04 mar 2010, 20:11

marshall87 ha scritto:Fatti un buon bagaglio musicale....cioè studiati e imparati un sacco di soli di chitarristi o pezzi che ti piacciono, non imparare solo ad eseguirli, ma analizzali armonicamente, melodicamente e ritmicamente cioè falli tuoi, in modo da avere diversi spunti su cui creare i tuoi soli, prendi i lick che piu ti piacciono e riproponili in tutte le salse.....
Lo studio della teoria: scale, arpeggi, ecc.. aiuta non poco.
Per adesso mi son limitato ad allungare e personalizzare un po' quello di Smoke On The Water e di Wasted Years degli Iron (il secondo non è che mi venga granchè bene ma oh, son i primi approcci da solista vero..)

PS: darkfender, quel metodo è facilmente reperibile? quanto viene?
LA FUNZIONE "CERCA" E' TUA AMICA. |
POWERED BY: Immagine
Charvel | Gibson | Orange

madsurfer
Principiante
Principiante
Messaggi: 35
Iscritto il: 28 nov 2008, 22:58

Re: Chitarra solista

Messaggio da madsurfer » 19 mar 2010, 19:18

ma.....io faccio cagare come solista suono per puro piacere in solitaria con magari qualche bella base sotto di bancking tracks....

ho iniziato a masticare la pentatonica minore da non molto e mi sono accorto che gli assoli più belli che studiavo "a occhio" in passato tipo hotel california, sweet child dei guns o qualche solo lento dei metallica erano tutte delle pentatoniche minori, alla fine quando mi "sento ispirato" le suono ci aggiungo qualche bending un hammer on, e qualcosina di carino in rock o blues esce....ovviamente tutto a livello amatoriale però qualche soddisfazione personale te la togli.......


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti