Blues feeling

Di tutto di più sul suonare la chitarra

Moderatori: David, forons, avanzo, lespaul

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 27 apr 2007, 08:29

Canepazzo ha scritto:ragazzi quando saremo a questi livelli.....

http://www.youtube.com/watch?v=XXYjEMTQRm0

saremo dei bluesmen!! :Very Happy:

mi mette i brividi questo video...cosa ne pensate? fa paura :venerato:
o a questi?
http://www.youtube.com/watch?v=a4l1Jk3ZCb4 :lollol:


Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Messaggio da ma200360 » 27 apr 2007, 08:37

Gesummaria... che bravo, un po' esagerato ma bravo.

Certo che è diventato brutto forte ! E comunque è sempre uno dei migliori bluesmen bianchi in circolazione. Speriamo che la vecchiaia gli porti consiglio, e gli faccia abbandonare definitivamente l' heavy; non che gli riuscisse malissimo, ma come bluesman è meglio.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Enriquez
Maestro
Maestro
Messaggi: 2290
Iscritto il: 28 giu 2006, 03:05
Località: L'Aquila

Messaggio da Enriquez » 27 apr 2007, 08:47

Canepazzo ha scritto:ragazzi quando saremo a questi livelli.....

http://www.youtube.com/watch?v=XXYjEMTQRm0

saremo dei bluesmen!! :Very Happy:

mi mette i brividi questo video...cosa ne pensate? fa paura :venerato:
video stupendo. :applauso: :ciauz:

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Messaggio da ma200360 » 27 apr 2007, 09:30

Ragazzi, mi riferivo a Gary Moore, sia chiaro !

Sulla versione di Malmsteen preferisco non esprimermi...
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Messaggio da Mirko » 27 apr 2007, 10:50

L'esibizione di Malmsteen è spettacolare....brutta fastidiosa e inascoltabile....ma spettacolare :Very Happy:
Immagine
Sabry Immagine


Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 27 apr 2007, 10:57

però a parte tutto ha un tocco da paura.....

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Messaggio da Mirko » 27 apr 2007, 11:10

Si assolutamente....
Qua però si parlava di Blues feeling giusto?
Non c'è niente da fare malmsteen non ce l'ha, non credo sia in grado di fare blues e l'ha già dimostrato parecchie volte, non capisco perchè si ostini in queste esibizioni che secondo me non fanno che evidenziare i suoi limiti....
Immagine
Sabry Immagine

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 27 apr 2007, 11:19

perchè se non si fosse bruciato anche quei pochi neuroni che madre natura gli aveva dato, farebbe dei blues stupendi, ma purtroppo si tratta di fare le cose con criterio.

Come dico so per esperienza personale, che nonostante sia poetico dire il contrario il blues segue determinate regolucce molto interessanti..... sull'utilizzo delle pause, di accenti e delle cadenze.... nulla di più

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Messaggio da Mirko » 27 apr 2007, 11:45

Si è vero hai ragione, oggi sono state scritte delle leggi teoriche seguendo le quali è possibile buttare giù un buon blues sulla carta senza nemmeno toccare lo strumento. Poi il come viene suonato è fondamentale, ma comunque seguendo certe regole il nostro blues sarà comunque "corretto"
Però ti dico che sono molto legato all'idea dell'aspetto poetico in questo genere.
Ricordiamoci che il blues non nasce dal seguire le leggi toriche ma nasce dalla voglia di comunicare emozioni di musicisti che di teoria sapevano ben poco.
Soltanto dopo la teoria è stata modificata per far rientrare in essa i canoni blues che si erano affermati.
Quella che oggi chiamiamo blue note non era altro che la nota sbagliata che caratterizzava le sonorità blues, era la nota che per le leggi armoniche era stonata...
Immagine
Sabry Immagine

Avatar utente
darkfender
Maestro
Maestro
Messaggi: 3818
Iscritto il: 05 apr 2007, 10:36

Messaggio da darkfender » 27 apr 2007, 11:55

diciamo che è una nota adattata per il pianoforte....
in quanto la blue note dovrebbe stare 1/4 di tono sopra ma i pianoforti hanno solo i semitoni....quindi riadattata, ma dai chitarristi viene utilizzata spesso quella a 1/4 tanto quanto quella a 1/2.

Daltronde anche le musiche tradizionali giapponesi hanno quarti di tono, e pochi ne sanno tirar fuori un minimo di essenza...(steve vai ci ha provato in burning rain).

Se c'è qualcosa che ho capito è che esistono 2 modi di ottenere proprietà di linguagggio:
studiare armonia come pazzi (o come steve vai e co.) oppure con l'esperienza....
la seconda risparmia molta fatica...ma io preferirei ottenere buoni risultati con la prima perchè amo la versatilità (saper fare tutto bene anzichè poche cose perfette ma son scelte).

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Messaggio da Mirko » 27 apr 2007, 11:58

Qua comunque di malmsteen dici tutto , non avevo visto
darkfender ha scritto: Ha la tecnica, ha il suono adatto.... ma lo stesso è la negazione del blues...
:yourock:
Immagine
Sabry Immagine

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Messaggio da Mirko » 27 apr 2007, 12:07

darkfender ha scritto:
Se c'è qualcosa che ho capito è che esistono 2 modi di ottenere proprietà di linguagggio:
studiare armonia come pazzi (o come steve vai e co.) oppure con l'esperienza....
la seconda risparmia molta fatica...ma io preferirei ottenere buoni risultati con la prima perchè amo la versatilità (saper fare tutto bene anzichè poche cose perfette ma son scelte).
Se hai le possibilità la tua scelta è la più giusta, se poi al tuo bagaglio aggiungerai anche l'esperienza....sarai davvero ad un buon livello
:ciao:
Immagine
Sabry Immagine

Avatar utente
strummerx
Esperto
Esperto
Messaggi: 759
Iscritto il: 06 apr 2007, 11:20
Località: brescia
Contatta:

Messaggio da strummerx » 27 apr 2007, 16:23

fantastico Gary Moore!
malmsteen spacca di brutto!

ottimi video!!!

per il discorso affrontato vi ricordo che il blues è nato da dei neri(scusate non voglio essere offensivo...anzi)ignoranti che di certo non stavano a passare le giornate al conservatorio!ma dopo una giornata di lavoro si sparavano qualche improvvisata per esprimere le loro sensazioni e condividerle tra di loro...non credo che sapessero che facevano scale errate perchè c'era la blue note e cavolate varie!!!
la musica usciva da loro spontaneamente perchè l'avevano dentro...

la teoria viene scitta dopo la pratica...sapete perchè?
perchè è meno importante...

percio è inutile fare tutte ste discussioni sul bla bla bla e sul bla bla bla...finchè non si suda sul manico e non si apre la mente per fare uscire i sentimenti è logico che il blues non vi circondera e non vi fara sentire la sua potenza energia espressivita...


usate la forza...


:Very Happy:
fenomeni si nasce,miti si diventa!!!
http://www.myspace.com/galvanica

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Messaggio da ma200360 » 27 apr 2007, 17:47

strummerx ha scritto:fantastico Gary Moore!
...finchè non si suda sul manico e non si apre la mente per fare uscire i sentimenti è logico che il blues non vi circondera e non vi fara sentire la sua potenza energia espressivita...


usate la forza...


:Very Happy:
Strummerx, com'è che ultimamente mi trovo sempre più spesso d' accordo con te ?

Con questo non voglio dire che Darkfender non abbia ragione, intendiamoci, lui la vede dal punto di vista di chi ha studiato e approfondito le cose, ma non posso non dare ragione anche a te.

Il discorso è: Bach conosceva la composizione, Muddy Waters no. Le opere che hanno composto sono cose diversissime, e non me la sentirei di porre sullo stesso piano i Concerti Brandemburghesi e le London Sessions, ma credo che neanche a Muddy Waters sia mai venuta in mente una cosa del genere.

A questo punto mi chiedo se ha davvero senso analizzare il blues col metro con il quale si analizzano i Concerti Brandenburghesi; temo di no, come riterrei sciocco studiare i testi di De Gregori e la poesia di Leopardi usando gli stessi parametri di giudizio.

In questo senso dò ragione a Strummerx. Che poi il discorso musical-filologico di Darkfender non faccia una piega, è altrettanto vero !
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Mirko
Maestro
Maestro
Messaggi: 1242
Iscritto il: 08 nov 2006, 22:35

Messaggio da Mirko » 27 apr 2007, 19:51

strummerx ha scritto: la teoria viene scitta dopo la pratica...sapete perchè?
perchè è meno importante...

percio è inutile fare tutte ste discussioni sul bla bla bla e sul bla bla bla...


:Very Happy:
Ora te lo do io il blablabla... mettiti comodo che ti do da leggere :Very Happy:

Non sono d'accordo tanto per cambiare
Non credo che verso sera il tuo salotto si riempa di operai negri che si scambiano opinioni e trucchetti sulla chitarra.
Non vedo quindi come tu possa suonare blues dal nulla.

La teoria è venuta dopo la pratica perchè prima per quanto riguarda il blues non c'era, ora c'è.
Quei canoni ormai si sono affermati e non possono essere ignorati.
Se vuoi fare blues, o te ne fai spiegare da qualcuno la struttura e i trucchi o ti metti l'anima in pace e passi un pò di tempo sui libri
Solo allora sarai in grado di padroneggiare le "stonature" tipiche di questo genere.
Anche se il blues fosse stato inventato dal nulla (e non è così), non significa che se tu fai qualcosa dal nulla allora fai blues.
La tecnica chitarristica in questo genere si è sviluppata grazie alla condivisione e quindi al sommarsi dell'esperienza di un'infinità di musicisti che hanno selezionato le tecniche e le note più consone al loro scopo e alle sonorità che cercavano.
Dal momento che queste sonorità le hanno trovate non vi è ragione per cercarle nuovamente
Se tu inventi un nuovo genere musicale slegato da qualunque legge armonica scritta fino ad oggi, nessuno potrà imitarti fino a quando non studierà il tuo modo di suonare. E sai cosa sarà lo studiare il tuo modo di suonare?
Teoria.
Quindi se tu vuoi inventarti nuove sonorità tralascia pure lo studio (anche se con buone probabilità dopo un annetto di prove sulla chitarra e di note scartate dai tuoi fraseggi scoprirai le scale diminuite), ma se vuoi suonare blues, se vuoi suonare qualcosa che c'è già.....................TEORIA!!!
E se il blues non ce l'hai dentro non è detto che nemmeno allora tu riesca a suonarlo; l'aspetto poetico e più affascinante secondo me è qui, è nell'elemento misterioso che serve in aggiunta alla tecnica e alla taoria per poterlo suonare.
In alcuni generi magari tecnica e teoria invece possono bastare o comunque fanno il grosso del lavoro, ma in generale se hai solo il blues feeling dalla tua...beh prova a suonare i piatti o il triangolo, magari non ti viene un blues però ti diverti :tilt:
Immagine
Sabry Immagine


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti