Sbavi quotidiani

Il luogo adatto per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non legate alla chitarre. Dite ciò che volete(ovviamente nei limiti della correttezza).

Moderatori: David, forons

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da ma200360 » 27 mag 2011, 22:07

Varel ha scritto:...
Qualcuno sa che roba è la Fender Toronado?
Scala corta e manico avvitato. Chitarra che non ha avuto alcun successo, grazie anche a dei p.u. pessimi.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 27 mag 2011, 22:11

ma200360 ha scritto:
Varel ha scritto:...
Qualcuno sa che roba è la Fender Toronado?
Scala corta e manico avvitato. Chitarra che non ha avuto alcun successo, grazie anche a dei p.u. pessimi.
Grazie mille :ciao: più mi informo su certe strumentazioni, più mi rendo conto che per certi musicisti la chitarra riveste un'importanza pressoché nulla di fronte ad effettistica, amplificazione e idee.
Come difatti è, a ben pensarci... :dubbioso:

Avatar utente
Lollo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2467
Iscritto il: 20 mar 2007, 13:48

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Lollo » 27 mag 2011, 22:37

Bah, è vero ma fino a lì.... secondo me se davvero qualcuno fa un uso imponente di effettistica, intanto difficilmente vorrà una chitarra che di per sè impasta (almeno, nelle situazioni più tipiche, poi le perversioni umane sono infinite).... e a quel punto il parametro principe (se la scelta spettasse a me..... cosa che non è dato che io tendenzialmente uso solo riverbero, overdrive, il canale crunch dell'ampli e compressore) diventerebbe la suonabilità dello strumento
Gibson Les Paul Standard 2008 Honeyburst
Fender Telecaster American Standard (Black)
Takamine Santa Fè TAC11C
Cort Kx Custom
Marshall JCM 2000 TSL602
Fender Blues Junior III
Ibanez Tube Screamer TS808HW Hand Wired
Marshall MS-4 Microstack
Zoom g7.1ut Guitar Effects Console
Boss MD-2 Mega Distortion
Boss CS-3 Compression Sustainer
Line 6 Pod 2.0

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 27 mag 2011, 23:10

Ma infatti ho scritto "pressoché" apposta, visto che comunque la si metta ha una sua rilevanza.

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da ma200360 » 27 mag 2011, 23:11

Lollo ha scritto:Bah, è vero ma fino a lì.... secondo me se davvero qualcuno fa un uso imponente di effettistica, intanto difficilmente vorrà una chitarra che di per sè impasta (almeno, nelle situazioni più tipiche, poi le perversioni umane sono infinite).... e a quel punto il parametro principe (se la scelta spettasse a me..... cosa che non è dato che io tendenzialmente uso solo riverbero, overdrive, il canale crunch dell'ampli e compressore) diventerebbe la suonabilità dello strumento
Ma se tu alla chitarra applichi tonnellate di effetti, a cosa ti serve avere un suono decente ? Tanto è evidente che o sei dotato di strumentazione iperprofessionale, fonici con le contropalle e mani adeguate, o il tuo sono non uscirà certamente molto chiaramente dall' ampli, alla fine. Se metti insieme 5 o 6 pedaletti, o hai qualcuno veramente in gamba che ti sa far suonare il tutto - amplificatore compreso - in maniera intellegibile, o il più delle volte esce un guazzabuglio; nella migliore delle ipotesi, avrai un suono intellegibile, ma che del suono originario della chitarra conserverà ben poco.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html


Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 27 mag 2011, 23:48

ma200360 ha scritto:
Lollo ha scritto:Bah, è vero ma fino a lì.... secondo me se davvero qualcuno fa un uso imponente di effettistica, intanto difficilmente vorrà una chitarra che di per sè impasta (almeno, nelle situazioni più tipiche, poi le perversioni umane sono infinite).... e a quel punto il parametro principe (se la scelta spettasse a me..... cosa che non è dato che io tendenzialmente uso solo riverbero, overdrive, il canale crunch dell'ampli e compressore) diventerebbe la suonabilità dello strumento
Ma se tu alla chitarra applichi tonnellate di effetti, a cosa ti serve avere un suono decente ? Tanto è evidente che o sei dotato di strumentazione iperprofessionale, fonici con le contropalle e mani adeguate, o il tuo sono non uscirà certamente molto chiaramente dall' ampli, alla fine. Se metti insieme 5 o 6 pedaletti, o hai qualcuno veramente in gamba che ti sa far suonare il tutto - amplificatore compreso - in maniera intellegibile, o il più delle volte esce un guazzabuglio; nella migliore delle ipotesi, avrai un suono intellegibile, ma che del suono originario della chitarra conserverà ben poco.
Scusa zio, non l'ho tanto ben capito questo discorso. Per avere un suono ben effettato non ci vogliono mica i fonici, e non è detto che non sia decente. Ma sono certo che volevi dire tutt'altro e non ci sono arrivato :Very Happy:

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da ma200360 » 28 mag 2011, 09:18

Varel ha scritto: Scusa zio, non l'ho tanto ben capito questo discorso. Per avere un suono ben effettato non ci vogliono mica i fonici, e non è detto che non sia decente. Ma sono certo che volevi dire tutt'altro e non ci sono arrivato :Very Happy:
No, volevo proprio dire quel che hai capito. Con 5 effetti inseriti non c' è chitarra che mantenga il suo carattere sonoro, c' è poco da fare. La stragrande maggioranza di quelli che fa uso di molti pedali contemporaneamente ottiene un suono che con la sonorità pristina del suo strumento ha abbastanza poco a che fare. Certo, il timbro di base è quello: se usi una Stratocaster col selettore in posizione 2 il timbro di base sarà sempre quello che utilizzava Knopfler nei primi album dei Dire Straits (tanto per identificare il tipo di suono), ma delle caratteristiche proprie del suono della chitarra resterà ben poco. Non dico che non sia un suono interessante e/o utile, ci mancherebbe, ma la sonorità propria dello strumento verrà modificata non poco, non c' è niente da fare.

Senza contare che la maggior parte degli utilizzatori, gli effetti NON LI SA USARE. Il più delle volte, quando senti un ragazzo che utilizza una pedaliera extralarge, senti dei suoni che, nel migliore dei casi, puzzano di plastica lontano un chilometro, sono confusi e privi di dinamica.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Cosimino » 28 mag 2011, 10:33

Ecco perchè ho una pedaliera con un pedale, che poi a dire il vero ho provato ad aggiungere il secondo e già casini, non ho oso immaginare quelli che ne hanno 10... :paura:
Varel ha scritto:Grazie mille Cosimì l'unica risposta che ero riuscito a ottenere è "perché è grigio e pieno di graffi"
E' una cosa piuttosto strana, non riesco a spiegarmi perchè altre case non abbiano imboccato quella via, a parte behringer :Confuso: :Confuso: :Confuso:
Insomma un pedale con quelle caratteristiche dovrebbe avere un buon mercato, a me farebbe gola visto che risolverebbe l'unica mancanza che sento veramente nel mio ampli; poi sinceramente non so se adesso lo si trova usato a 130/140 euro perchè i proprietari se la tirano visto che è fuori produzione o perchè effettivamente quando lo producevano costava un botto, visto che un prezzo così sull'usato mi farebbe pensare ad un prezzo intorno ai 200 euro sul nuovo, che però sinceramente mi sembrano eccessivi... ecco sarebbe interessante saperlo! :dubbioso:

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 28 mag 2011, 10:55

ma200360 ha scritto:
Varel ha scritto: Scusa zio, non l'ho tanto ben capito questo discorso. Per avere un suono ben effettato non ci vogliono mica i fonici, e non è detto che non sia decente. Ma sono certo che volevi dire tutt'altro e non ci sono arrivato :Very Happy:
No, volevo proprio dire quel che hai capito. Con 5 effetti inseriti non c' è chitarra che mantenga il suo carattere sonoro, c' è poco da fare. La stragrande maggioranza di quelli che fa uso di molti pedali contemporaneamente ottiene un suono che con la sonorità pristina del suo strumento ha abbastanza poco a che fare. Certo, il timbro di base è quello: se usi una Stratocaster col selettore in posizione 2 il timbro di base sarà sempre quello che utilizzava Knopfler nei primi album dei Dire Straits (tanto per identificare il tipo di suono), ma delle caratteristiche proprie del suono della chitarra resterà ben poco. Non dico che non sia un suono interessante e/o utile, ci mancherebbe, ma la sonorità propria dello strumento verrà modificata non poco, non c' è niente da fare.

Senza contare che la maggior parte degli utilizzatori, gli effetti NON LI SA USARE. Il più delle volte, quando senti un ragazzo che utilizza una pedaliera extralarge, senti dei suoni che, nel migliore dei casi, puzzano di plastica lontano un chilometro, sono confusi e privi di dinamica.
Be', mi sembra chiaro che bisogna ragionarci e smanettarci parecchio prima di riuscire a sfruttare una pedaliera ben fornita, e imparare a usare il minimo indispensabile per ottenere ciò che si vuole. Io la via dei pedalini non l'ho ancora intrapresa, ma praticamente tutti i miei amici comprano, vendono, ricomprano, rivendono, proprio per riuscire ad avere solo quello che serve e che può essere combinato bene. Appunto il mio parere è che la chitarra debba dare semplicemente il carattere di base (per capirci, quello che ci fa distinguere una strato da una les paul), per il resto bisogna sfruttare il più possibile l'ampli e usare il meno possibile i pedali. E se proprio si vuole esagerare e fare delle cose matte, saperle fare davvero bene!
Cosimino ha scritto:Ecco perchè ho una pedaliera con un pedale, che poi a dire il vero ho provato ad aggiungere il secondo e già casini, non ho oso immaginare quelli che ne hanno 10... :paura:
Varel ha scritto:Grazie mille Cosimì l'unica risposta che ero riuscito a ottenere è "perché è grigio e pieno di graffi"
E' una cosa piuttosto strana, non riesco a spiegarmi perchè altre case non abbiano imboccato quella via, a parte behringer :Confuso: :Confuso: :Confuso:
Insomma un pedale con quelle caratteristiche dovrebbe avere un buon mercato, a me farebbe gola visto che risolverebbe l'unica mancanza che sento veramente nel mio ampli; poi sinceramente non so se adesso lo si trova usato a 130/140 euro perchè i proprietari se la tirano visto che è fuori produzione o perchè effettivamente quando lo producevano costava un botto, visto che un prezzo così sull'usato mi farebbe pensare ad un prezzo intorno ai 200 euro sul nuovo, che però sinceramente mi sembrano eccessivi... ecco sarebbe interessante saperlo! :dubbioso:
Magari sto dicendo una fesseria, ma cosa cambia rispetto a usare delay+reverb?

Avatar utente
Cosimino
Maestro
Maestro
Messaggi: 6470
Iscritto il: 16 dic 2006, 12:35
Località: modena

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Cosimino » 28 mag 2011, 11:36

Varel ha scritto:Magari sto dicendo una fesseria, ma cosa cambia rispetto a usare delay+reverb?
A dire la verità nulla, anzi si hanno meno possibilità, visto che è un pedale che ti funziona in 3 modalità:
- solo delay
- solo reverb
- delay più reverb in configurazioni prestabilite, 3 o 4 non ricordo

L'unico vero vantaggio è per chi preferisce l'essenziale e non vuole smanettare più di tanto sulle configurazioni di delay e reverbero, per quel poco che l'ho usato (il behr) quelle 3 o 4 configurazioni che fanno andare delay e rev insieme mi vanno benissimo e mi permettono di avere un pedale in meno!
Poi non escludo che con quelle configurazioni si possano creare anche cose particolari, ma almeno non è quello che cerco, io cerco un pedale che valga 2 pedali senza tanti fronzoli!

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 28 mag 2011, 12:10

Cosimino ha scritto:
Varel ha scritto:Magari sto dicendo una fesseria, ma cosa cambia rispetto a usare delay+reverb?
A dire la verità nulla, anzi si hanno meno possibilità, visto che è un pedale che ti funziona in 3 modalità:
- solo delay
- solo reverb
- delay più reverb in configurazioni prestabilite, 3 o 4 non ricordo

L'unico vero vantaggio è per chi preferisce l'essenziale e non vuole smanettare più di tanto sulle configurazioni di delay e reverbero, per quel poco che l'ho usato (il behr) quelle 3 o 4 configurazioni che fanno andare delay e rev insieme mi vanno benissimo e mi permettono di avere un pedale in meno!
Poi non escludo che con quelle configurazioni si possano creare anche cose particolari, ma almeno non è quello che cerco, io cerco un pedale che valga 2 pedali senza tanti fronzoli!
yep, grazie :beer:

Avatar utente
RobbyLanta
Maestro
Maestro
Messaggi: 2214
Iscritto il: 22 ott 2008, 22:02
Località: Bologna

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da RobbyLanta » 28 mag 2011, 12:49

Ecco, questo:
Immagine
sarebbe l'ideale, ha tutti i tipi di delay, e ha suoni molto fedeli, e poi si sa che la TC electronic fa i delay migliori
Podcast
Different Ways (New mood))

Avatar utente
ma200360
Maestro
Maestro
Messaggi: 28447
Iscritto il: 19 dic 2006, 20:53

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da ma200360 » 28 mag 2011, 13:18

Varel ha scritto: Be', mi sembra chiaro che bisogna ragionarci e smanettarci parecchio prima di riuscire a sfruttare una pedaliera ben fornita, e imparare a usare il minimo indispensabile per ottenere ciò che si vuole. Io la via dei pedalini non l'ho ancora intrapresa, ma praticamente tutti i miei amici comprano, vendono, ricomprano, rivendono, proprio per riuscire ad avere solo quello che serve e che può essere combinato bene.
E questo dovrebbe dirtela lunga sulla perizia dei tuoi amici nell' utilizzo dei pedali.
Varel ha scritto: Appunto il mio parere è che la chitarra debba dare semplicemente il carattere di base (per capirci, quello che ci fa distinguere una strato da una les paul), per il resto bisogna sfruttare il più possibile l'ampli e usare il meno possibile i pedali. E se proprio si vuole esagerare e fare delle cose matte, saperle fare davvero bene!
E naturalmente sono d' accordissimo.
"Five strings, three chords, two fingers, one asshole !"

Keith Richards

"We needed to free the bass player from the big doghouse, the acoustic bass."

Leo Fender

Immagine

La funzione "Cerca" è tua amica !!

http://www.steelydan.com/gas.html

Avatar utente
Lollo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2467
Iscritto il: 20 mar 2007, 13:48

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Lollo » 28 mag 2011, 13:52

ma200360 ha scritto:
Lollo ha scritto:Bah, è vero ma fino a lì.... secondo me se davvero qualcuno fa un uso imponente di effettistica, intanto difficilmente vorrà una chitarra che di per sè impasta (almeno, nelle situazioni più tipiche, poi le perversioni umane sono infinite).... e a quel punto il parametro principe (se la scelta spettasse a me..... cosa che non è dato che io tendenzialmente uso solo riverbero, overdrive, il canale crunch dell'ampli e compressore) diventerebbe la suonabilità dello strumento
Ma se tu alla chitarra applichi tonnellate di effetti, a cosa ti serve avere un suono decente ? Tanto è evidente che o sei dotato di strumentazione iperprofessionale, fonici con le contropalle e mani adeguate, o il tuo sono non uscirà certamente molto chiaramente dall' ampli, alla fine. Se metti insieme 5 o 6 pedaletti, o hai qualcuno veramente in gamba che ti sa far suonare il tutto - amplificatore compreso - in maniera intellegibile, o il più delle volte esce un guazzabuglio; nella migliore delle ipotesi, avrai un suono intellegibile, ma che del suono originario della chitarra conserverà ben poco.
Appunto, per questo dico che in quel caso conta più la suonabilità.... la chitarra diventa praticamente una periferica, una specie di joypad.... e allora tanto vale sia comoda
Gibson Les Paul Standard 2008 Honeyburst
Fender Telecaster American Standard (Black)
Takamine Santa Fè TAC11C
Cort Kx Custom
Marshall JCM 2000 TSL602
Fender Blues Junior III
Ibanez Tube Screamer TS808HW Hand Wired
Marshall MS-4 Microstack
Zoom g7.1ut Guitar Effects Console
Boss MD-2 Mega Distortion
Boss CS-3 Compression Sustainer
Line 6 Pod 2.0

Avatar utente
Varel
Maestro
Maestro
Messaggi: 8765
Iscritto il: 31 mar 2009, 19:31
Località: Bologna violenta

Re: Sbavi quotidiani

Messaggio da Varel » 28 mag 2011, 13:58

ma200360 ha scritto:
Varel ha scritto: Be', mi sembra chiaro che bisogna ragionarci e smanettarci parecchio prima di riuscire a sfruttare una pedaliera ben fornita, e imparare a usare il minimo indispensabile per ottenere ciò che si vuole. Io la via dei pedalini non l'ho ancora intrapresa, ma praticamente tutti i miei amici comprano, vendono, ricomprano, rivendono, proprio per riuscire ad avere solo quello che serve e che può essere combinato bene.
E questo dovrebbe dirtela lunga sulla perizia dei tuoi amici nell' utilizzo dei pedali.
Varel ha scritto: Appunto il mio parere è che la chitarra debba dare semplicemente il carattere di base (per capirci, quello che ci fa distinguere una strato da una les paul), per il resto bisogna sfruttare il più possibile l'ampli e usare il meno possibile i pedali. E se proprio si vuole esagerare e fare delle cose matte, saperle fare davvero bene!
E naturalmente sono d' accordissimo.
Be', uno l'esperienza deve pur costruirsela in qualche modo, no? Alla fine non parlo di veterani, ma di ragazzi più o meno della mia età che provano cose nuove e accumulano batoste da trasformare in conoscenza. Io stesso di fesserie ne ho fatte tante, e adesso mi ritrovo senza ampli e con neanche un soldo in tasca. L'importante è imparare dai propri errori, e se lo facessimo tutti, sarebbe già un bel risultato! :ciao:
In fondo ho visto gente sbagliare, capirlo e perseverare nell'errore! :senzasperanze:


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite