Immigrazione clandestina

Il luogo adatto per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non legate alla chitarre. Dite ciò che volete(ovviamente nei limiti della correttezza).

Moderatori: David, forons

Avatar utente
Dark Angel
Maestro
Maestro
Messaggi: 2724
Iscritto il: 09 ago 2007, 22:52

Re: Immigrazione clandestina

Messaggio da Dark Angel » 15 set 2009, 14:22

odos ha scritto: il secondo è di Paranoid :Very Happy:
Sono con lui allora :Very Happy:
Tired of lying in the sunshine staying home to watch the rain
You are young and life is long and there is time to kill today
And then the one day you find ten years have got behind you
No one told you when to run, you missed the starting gun

And you run and you run to catch up with the sun, but it's sinking
And racing around to come up behind you again
The sun is the same in the relative way, but you're older
And shorter of breath and one day closer to death


Avatar utente
paranoid
Maestro
Maestro
Messaggi: 2087
Iscritto il: 30 dic 2006, 01:24
Località: Milano

Re: Immigrazione clandestina

Messaggio da paranoid » 16 set 2009, 18:29

odos ha scritto:
Dark Angel ha scritto:La lega nord imho è veramente un cancro. Il partito dell' egoismo, ancor prima del razzismo. Il partito che focalizza la paura e il disagio verso qualcosa di esterno, gli immigrati (mi ricorda qualcosa..).

E io sono leggermente tendente verso la destra (però non ho ancora le idee chiare...ed è molto difficile averle)! Comunque sia è molto difficile trovare qualcuno di votabile, almeno per me che, pur essendo piuttosto ignorante in materia, sono anche critico e cerco di non farmi abbindolare.

secondo me la xenofobia in Italia procede per questi gradi:

1. non si vogliono immigrati a priori, l'Italia è degli italiani e gli immigrati sono un male senza se e senza ma
2. va bene chi lavora ma chi delinque via
3. poverini quelli che delinquono, alla fine è colpa della società che non gli permette di portare a casa il pane


Il primo è della lega, il terzo è della sinistra radicale, il secondo è di Paranoid :Very Happy: e credo possa essere condiviso

molta destra propone di facciata il secondo, ma in realtà pensa il primo. La lega pensa e dice il primo. Molta sinistra dice il secondo ma in realtà pensa il terzo.


Personalmente non lo so, ammetto che quando abitavo in Inghilterra evitavo sempre i neri, ma solo quelli coi cappucci, le babygang: loro avevano proprio il mito alla "scarface", cioè se non accoltellavi qualcuno non eri nessuno. Lì c'erano i presupposti per essere razzisti, perchè questa era proprio la loro morale esplicita, c'era poco di pregiudizio....ammetto anche che comprendo l'atteggiamento di certi poliziotti, io stesso ero molto esasperato dalla situazione essendo stato protagonista di qualche screzio. Ma credo che questo sia un atteggiamento differente da quello leghista, che è da sempre razzista puro: essendo figlio di immigrati siciliani, da piccolo ho dovuto sopportare a lungo l'appellativo di "terrone". Ciò che facevano prima con i meridionali, lo fanno oggi con gli immigrati, solo molto peggio: non dimentichiamoci che hanno fatto intenzionalmente crepare chiudendo gli occhi un barcone di immigrati, tra i quali poteva esserci anche gente con i requisiti per ottenere l'asilo politico.

QUOTO. :esatto:
Il fatto che non tutti scrivano canzoni non significa necessariamente che ognuno di noi non ne porti una dentro di se.

Avatar utente
Sg Lover
Maestro
Maestro
Messaggi: 1660
Iscritto il: 30 nov 2008, 15:14

Re: Immigrazione clandestina

Messaggio da Sg Lover » 09 ott 2009, 20:48

Io sono della 3 opinione,anche se mi sembra troppo generalizzata.C'è chi delinque per bisogno,chi delinque perchè è la cosa più facile da fare,chi delinque perchè è pirla,chi non delinque e lavora.Esattamente come per noi italiani.Solo che per gli immigrati c'è più gente che delinque(La maggior parte per bisogno,o almeno così mi piace pensare) che gente che lavora,perchè per un immigrato è oggettivamente più difficile ottenere un posto di lavoro che per un italiano (vuoi per le poche qualifiche,vuoi per i pregiudizi) e quindi rimangono sulle strade a delinquere.Se a questo sommiamo l'efficienza della giustizia italiana,ecco che abbiamo lo stato attuale delle cose.La soluzione?Non penso ci sia.Dobbiamo imparare a convivere con questa situazione,cercando di renderla il meno peggio possibile,cercando di eliminare i pregiudizi e togliendoli dalla strada.Quello che vuole fare la Lega è stupido oltre che utopico,nella loro visione delle cose.
If it's too loud,you're too old.
Myspace della mia band! http://www.myspace.com/thebloodymaryal
Profilo facebook della mia band! http://www.facebook.com/pages/The-Blood ... 101?ref=mf

Aderisci all'associazione SGisti cronici! Metti questa frase in firma e imposta la tua SG come avatar!

Avatar utente
Colo
Maestro
Maestro
Messaggi: 2811
Iscritto il: 02 ott 2008, 17:19
Località: Sergnano-Crema(CR)
Contatta:

Re: Immigrazione clandestina

Messaggio da Colo » 09 ott 2009, 21:02

Ragazzi arrivo tardi, però è un argomento molto interessante, anche se è difficile parlarne per forum.
Abbiate la pazienza di guardarlo, secondo me è una grande testimonianza!
Mi piace sopratutto quello che dice verso la fine, all'inizio non c'entra molto, poi fa una belkla testimonianza sul popolo rom, credo che da qui emerga anche la mia posizione su questo argomento!
La miglior musica è il più total silenzio.

Avatar utente
paranoid
Maestro
Maestro
Messaggi: 2087
Iscritto il: 30 dic 2006, 01:24
Località: Milano

Re: Immigrazione clandestina

Messaggio da paranoid » 10 ott 2009, 23:07

Sg Lover ha scritto:per un immigrato è oggettivamente più difficile ottenere un posto di lavoro che per un italiano (vuoi per le poche qualifiche,vuoi per i pregiudizi) e quindi rimangono sulle strade a delinquere.Se a questo sommiamo l'efficienza della giustizia italiana,ecco che abbiamo lo stato attuale delle cose.
bah, non sono d' accordo.
è più difficile trovare un lavoro ''comodo'' vorrai dire.
tipo il bancario o il commesso in un negozio di abbigliamento, questo si.
però il tuo discorso, sono sicuro, indignerebbe tutti quegli extra comunitari che si alzano tutte le mattine alle 5.00 e a volte anche la domenica, per andare a massacrarsi le ossa nei cantieri o a pulire immense file di scale di condomini.
è ovvio che sono lavori duri, che gli italiani non vogliono più fare, ma se hai problemi di denaro e hai la scelta di rubare o farti il mazzo, se scegli rubare sei una merdaccia, che tu sia italiano oppure no.
io guarda, con tutti quei poveri uomini che mi è capitato di vedere ditrutti dal lavoro la sera, non me la sento proprio di dire: ''poverini, è colpa della società se rubano''....
mi sembra davvero assurdo.
certo, si tirerà fuori il discorso del lavoro nero....ma loro che ne sanno? arrivano da un posto totalmente diverso, e comunque anche se sapessero che il lavoro nero è negativo dovrebbero capire che è più negativo rubare, no?
bisogna poi escludere le persone in condizioni fisiche o psichiche poco idonee al lavoro, ma mi pare che quei rom che scavalcano le pareti delle palazzine e sfondano persiane e finestre ne abbiano di forza per andare a lavorare, no?
la discriminazione è orrenda e io sono contro.
il mio pensiero è anzi l' uguaglianza: se rubi negli appartamenti, che tu sia rom o italiano o qualcos' altro, devi pagare.
devi finire in galera.
de andrè è un mito, lo adoro, e dice bene sulle banche, sul fatto di come senza che ce ne accorgiamo, ci rubano i soldi.
altro che rom!
però non si giustifica un reato solo perchè ce ne sono di più grandi.
è come giustificare un uomo che ha ucciso 3 persone solo perchè hitler ne ha fatte uccidere milioni.
non sono d' accordo.
anche il discorso dei loro lavori messi al bando dall' industria, tutto vero, ma non si commettono reati per questo.
se sei onesto.
Il fatto che non tutti scrivano canzoni non significa necessariamente che ognuno di noi non ne porti una dentro di se.


Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite